Berlusconi perde il Drago

Redazione
06/10/2010

La Giunta per le elezioni della Camera dei deputati ha votato mercoledì 6 ottobre per proporre all’aula la decadenza di...

Berlusconi perde il Drago

La Giunta per le elezioni della Camera dei deputati ha votato mercoledì 6 ottobre per proporre all’aula la decadenza di Giuseppe Drago, l’ex deputato dell’Udc ora passato alla componente del Misto «Popolari per l’Italia domani»:
Colpito da interdizione dai pubblici uffici fino all’agosto 2012 dopo una condanna per peculato, Drago era entrato il 29 settembre nel nuovo gruppo parlamentare per votare la fiducia al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.
Il sì della Giusta è arrivato a maggioranza. A favore si sono espressi il Pd, Fli e Api. No, invece, da Pdl, Udc e Mpa. La Lega era assente alla seduta. Ora la Giunta ha venti giorni per inviare una relazione alla presidenza della Camera sul voto di oggi, quindi la decadenza di Drago verrà calendarizzata per l’aula che dovrà esprimersi.
«Non ho commesso alcun reato», ha commentato Drago, «ed è pazzesco che per quella che è ormai considerata una prassi consolidata anche nei ministeri, oltre che alla Regione Sicilia, venga condannato solo io per tutti».