Biometano e idrogeno, alleati preziosi contro le emissioni di CO2

18 Marzo 2019 13.13
Like me!

Biometano e idrogeno possono aiutare l’Europa ad azzerare le emissioni di CO2 entro il 2050, con un risparmio economico annuo di 217 miliardi di euro. Lo afferma uno studio pubblicato da Navigant e commissionato dal consorzio europeo "Gas for Climate", di cui fanno parte – tra gli altri – l’utility italiana del gas Snam e il Consorzio italiano biogas.

LE NUOVE FRONTIERE DELL'ENERGIA PULITA

Il report individua un potenziale di 270 miliardi di metri cubi di gas rinnovabile utilizzabile nelle infrastrutture gas esistenti in Europa. Questi quantitativi di biometano e idrogeno – sottolinea lo studio – affiancheranno l’elettricità prodotta da fonti rinnovabili e avranno un ruolo chiave nel riscaldamento domestico, nei processi industriali, nella produzione di energia elettrica e nei trasporti pesanti.

UN CONTRIBUTO ALLA LOTTA CONTRO L'INQUINAMENTO

«Questo studio», ha dichiarato Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, «mostra il prezioso contributo che biometano e idrogeno possono dare al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi climatici in Europa e al tempo stesso sottolinea l’importanza delle infrastrutture esistenti nel favorire una totale decarbonizzazione a costi accessibili in un orizzonte che va ben oltre il 2050». Mentre Piero Gattoni, presidente del Consorzio italiano di biogas, ha aggiunto: «Il report è un’ulteriore evidenza dell’apporto essenziale che il biometano può dare alla realizzazione di un futuro energetico sostenibile e totalmente rinnovabile in Europa».

RIFUTI COME MATERIA PRIMA

Secondo gli esperti di Navigant, oltre al biometano prodotto da rifiuti urbani e scarti agricoli e agroindustriali, larga parte del gas rinnovabile in Europa sarà inizialmente costituita dal cosiddetto idrogeno "blu", ossia l’idrogeno carbon-neutral prodotto da gas naturale tramite la cattura e lo stoccaggio del carbonio. A partire dal 2050, l’idrogeno blu sarà gradualmente rimpiazzato da idrogeno "verde", ossia prodotto tramite eolico e solare, realizzando un mix energetico totalmente rinnovabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *