Birmania, l’esercito dichiara di aver ucciso 370 Rohingya

Redazione
01/09/2017

L'esercito della Birmania ha annunciato di aver ucciso 370 Rohingya, la minoranza etnica musulmana che vive nello Stato occidentale del...

Birmania, l’esercito dichiara di aver ucciso 370 Rohingya

L'esercito della Birmania ha annunciato di aver ucciso 370 Rohingya, la minoranza etnica musulmana che vive nello Stato occidentale del Rakhine, in sei giorni di violenze che hanno provocato la fuga in Bangladesh di migliaia di persone. Secondo il post pubblicato dai militari birmani sulla loro pagina Facebook, le violenze di questi giorni hanno causato la morte di altre 29 persone. Gruppi di attivisti accusano l'esercito di pulizia etnica ai danni della minoranza (anche perché sulla questione Aung San Suu Kyi ha le mani legate), mentre il governo birmano incolpa i militanti Rohingya.

Quasi 50.000 Rohingya hanno lasciato i loro villaggi per fuggire alle violenze degli ultimi giorni. Lo riferisce la rappresentanza dell'Onu in Bangladesh dove sono già arrivate circa 27.000 persone. Altre 20.000 sono invece rimaste bloccate nella terra di nessuno tra i due Paesi.