Come cambia la dirigenza del Milan con Maldini e Boban

Redazione

Come cambia la dirigenza del Milan con Maldini e Boban

Il primo è il nuovo direttore tecnico: tra le altre cose, si occuperà del mercato. Il croato, invece, da chief football officer coordinerà le attività sportive. In arrivo anche Massara come ds.

14 Giugno 2019 15.22
Like me!

La notizia era nell’aria da giorni. Ora è ufficiale. Paolo Maldini è il nuovo direttore tecnico del Milan. Al suo fianco, un altro ex rossonero, Zvonimir Boban, che ricoprirà il ruolo di chief football officer. Le due nomine sono state ufficializzate simultaneamente dal club meneghino. Boban, negli ultimi tre anni vice segretario generale della Fifa, sarà responsabile del coordinamento e della supervisione delle attività sportive, lavorando a stretto contatto con l’amministratore delegato Ivan Gazidis e Maldini.

BOBAN: «QUANDO MALDINI MI HA CHIAMATO SONO ANDATO A CASA SUA IN PIENA NOTTE»

«Darò tutto me stesso per questa causa e per i nostri colori rossoneri», ha commentato Boban. «Quando Paolo (Maldini, ndr) mi ha chiamato per avere la mia disponibilità, sono salito in macchina e sono andato a Milano a casa sua, in piena notte, per capire lo stato delle cose. Dopo aver parlato con Ivan (Gazidis, ndr) e la proprietà, tutto era chiaro ed eccomi qua, nella città, nel mio club che amo e nella terra che mi ha dato tanto. Spero di poter ripagare tanta fiducia». Negli stessi istanti in cui usciva il comunicato del Milan, la Fifa formalizzava le dimissioni dell’ex fantasista croato che in rossonero ha vinto nove trofei.

Boban garantirà un valore aggiunto determinante nelle relazioni del nostro club con le maggiori istituzioni calcistiche

Ivan Gazidis, ad del Milan

Gazidis ha così commentato: «Per le sue caratteristiche, la sua esperienza e le sue capacità, sono certo che (Boban) contribuirà in modo determinante alla crescita della nostra area sportiva e garantirà un valore aggiunto determinante nelle relazioni del nostro club con le maggiori istituzioni calcistiche». «Ho al mio fianco due manager di indiscussa qualità e competenza, in grado di trasferire la nostra visione e fare le scelte più adeguate per costruire un Milan sempre più competitivo e di successo», ha aggiunto l’amministratore delegato.

I PROSSIMI TASSELLI: MASSARA COME DS E GIAMPAOLO IN PANCHINA

Quanto a Maldini, dopo una stagione nel ruolo di direttore dello sviluppo strategico dell’area sportiva, l’ex terzino si occuperà «di tutte le sue attività e le priorità del momento, rappresentate dalla campagna trasferimenti, la pianificazione dei vari settori in vista del raduni estivi e degli impegni di precampionato». Con le nomine di Maldini e Boban, restano da riempire le caselle di direttore sportivo e allenatore. Sul primo fronte, sembra tutto fatto con Frederic Massara, ex numero due di Walter Sabatini alla Roma. Sulla panchina, invece, arriverà Marco Giampaolo, che ha ormai chiuso il suo rapporto con la Sampdoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *