Bodycam sui calciatori in Premier League: il primo test in Wolverhampton-Tottenham

Redazione
10/11/2023

Le piccole videocamere saranno indossate grazie a un gilet speciale e a un foro sulla maglietta, ma solo nel riscaldamento. Si tratta della prima volta in una gara ufficiale.

Bodycam sui calciatori in Premier League: il primo test in Wolverhampton-Tottenham

Le bodycam debuttano in Premier League. Il massimo campionato inglese porterà i tifosi ancora più vicini al campo grazie alle piccole videocamere che i calciatori indosseranno durante il riscaldamento. Si partirà sabato 11 novembre con il primo test nel pre-gara di Wolverhampton-Tottenham, uno dei match clou del weekend. Il Daily Mail ha spiegato che ogni giocatore indosserà una bodycam grazie alla partnership tra TNT Sports e la Premier League. Aston Villa e Newcastle le hanno già provate in estate, durante i tour pre campionato negli Usa. L’utilizzo in match ufficiali, durante i 90 minuti regolamentari, è ancora proibito dalle leggi IFAB.

Bodycam sui calciatori in Premier League: il primo test in Wolverhampton-Tottenham
Lo stadio del Wolverhampton (Getty Images).

Le bodycam cucite su gilet GPS

A progettare le bodycam è la start up israeliano MindFly. L’azienda ha creato una tecnologia in grado di acquisire immagini grandangolari. Poi, grazie all’ausilio dell’intelligenza artificiale, viene focalizzata automatica l’azione. Inoltre le piccole videocamere sono dotate di tecnologia di stabilizzazione Steady Cam, per rendere le riprese fluide. Saranno cucite su un gilet GPS sotto la maglietta. Con un piccolo foro ritagliato nel petto, la t-shirt permetterà alla videocamera di avere la prospettiva del singolo calciatore. Inoltre le bodycam sono dotate di schermo infrangibile e hanno un peso tale da essere definite «invisibili». Per preparare ogni giocatore a indossarle servono un paio di minuti.

Nightingale: «Portiamo i fan più vicini al campo»

La responsabile delle operazioni media e innovazione della Premier League, Rachael Nightingale, ha accolto con entusiasmo la novità. Ha dichiarato: «Trovare nuovi modi per avvicinare i nostri fan all’azione in campo è un obiettivo chiave per noi». A permettere la trasmissione dei video sarà un software che li renderà disponibili in tempo reale alle varie emittenti.