Bonus occhiali 2023 in scadenza: cos’è, a chi spetta e come richiederlo

Redazione
21/11/2023

Possono fare domanda per l'incentivo coloro che appartengono a un nucleo familiare con Isee non superiore a 10 mila euro. C'è tempo fino al 31 dicembre 2023.

Bonus occhiali 2023 in scadenza: cos’è, a chi spetta e come richiederlo

Fino al 31 dicembre 2023, coloro che fanno parte di un nucleo familiare con Isee non superiore a 10 mila euro hanno la possibilità di richiedere un bonus di 50 euro destinato all’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto. Nonostante i fondi siano in fase di esaurimento, la piattaforma per la presentazione delle domande rimane operativa.

Bonus occhiali: cos’è e come funziona

Il bonus occhiali, o bonus vista, è stato istituito dalla legge di Bilancio 2021 e successivamente regolamentato attraverso il decreto del ministro della Salute, in accordo con il ministro dell’Economia e delle Finanze, datato 21 ottobre 2022. Si tratta di un contributo sotto forma di voucher una tantum del valore di 50 euro, destinato all’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto correttive. In particolare, l’articolo 6 ha stabilito che per gli acquisti effettuati dal primo gennaio 2021 fino al 4 maggio l’agevolazione potesse essere erogata tramite rimborso diretto di 50 euro sulla spesa sostenuta. L’articolo 7, invece, prevede che i dati relativi ai rimborsi erogati ai richiedenti siano successivamente comunicati all’Agenzia delle entrate per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

Bonus occhiali: come richiederlo

Per presentare la richiesta, è sufficiente connettersi al sito www.bonusvista.it e compilare in modalità telematica il modulo utilizzando Spid di livello 2 o superiore, Carta d’identità elettronica 3.0 (Cie) o Carta nazionale dei servizi (Cns). È inoltre necessario allegare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu), il documento comprovante la spesa, specificare la Partita Iva del rivenditore, l’Iban del conto corrente del richiedente o del beneficiario, nonché la data e l’importo della spesa sostenuta (comprensiva di Iva). Il rimborso sarà effettuato dopo la verifica dei dati forniti. È possibile monitorare lo stato di avanzamento accedendo alla piattaforma e visualizzando lo stato della richiesta.