Gli indici di Borsa e spread dell’1 agosto 2019

Piazza Affari ha chiuso a +0,79%. Il differenziale Btp-Bund in rialzo a 203 punti. Europa positiva. Wall Street in calo. I mercati in diretta.

01 Agosto 2019 06.03
Like me!

Seduta in altalena per la Borsa di Milano quella dell’1 agosto 2019. Il primo indice Ftse Mib ha segnato una perdita dello 0,40%, per poi guadagnare immediatamente e chiudere a +0,79%. In rialzo anche le Borse europee spinte dal taglio dei tassi d’interesse da parte della Fed americana e la decisione della Bank of England di lasciarli invariati: Madrid +0,75%, Parigi +0,7%, Francoforte +0,53%. Piatta Londra (-0,03%). Virata in negativo per Wall Street dopo un’apertura con il segno più: il Dow Jones ha perso lo 0,38%, il Nasdaq lo 0,20% e lo S&P 500 lo 0,12%.

LO SPREAD HA CHIUSO A 203 PUNTI BASE

Lo spread tra Btp e Bund ha chiuso in rialzo a 203 punti base dai 198 della chiusura del 31 luglio. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,578%.

A PIAZZA AFFARI SU SALINI E IMPREGILO E MPS COI CONTI

A Piazza Affari in rosso Tenaris (-5%) e Autogrill (-1,7%) dopo i conti. Debole Tim (-0,4%) e Unicredit (-0,3%). Marcia in positivo Mps (+1,8%), con i conti del semestre. Bene Intesa (+1,3%), con i risultati sopra le stime e l’intesa con Prelios sugli Utp. In positovo Generali (+0,1%), nel giorno dei risultati migliori delle attese. Andamento positivo per Salini (+4,9%), in attesa che venga definito Progetto Italia che coinvolge Astaldi (+2,3%)

ASIA IN LEGGERO RIBASSO

Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico in leggero ribasso dopo il taglio dei tassi della Federal reserve e l’evidente calo di Wall street. Tiene comunque Tokyo che ha chiuso in rialzo di poche frazioni (+0,09% il Nikkei 225). Nel finale hanno perso lo 0,8% Hong Kong e Shanghai, lo 0,3% Sidney, Singapore e l’indice generale di Seul, mentre il comparto tecnologico coreano (Kosdaq) è scivolato di oltre un punto percentuale. Debole anche Mumbai, che ha ceduto l’1,1%.

I MERCATI IN DIRETTA

19.48 – WALL STREET VIRA IN NEGATIVO

Wall Street gira in negativo con i nuovi dazi di Donald Trump sulla Cina. Il Dow Jones perde lo 0,38% a 26.766,20 punti, il Nasdaq cede lo 0,20% a 8.159,20 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,12% a 2.974,71 punti.

17.52 – WALL STREET ACCELERA DJ +1,14%, NASDAQ +1,63%

Wall Street accelera. Il Dow Jones sale dell’1,14% a 27.172,71 punti, il Nasdaq avanza dell’1,63% a 8.308,51 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dell’1,10% a 3.013,22 punti.

17.39 – CHIUSRA BORSA IN MILANO IN POSITIVO

La Borsa di Milano chiude in rialzo. L’indice Ftse Mib avanza dello 0,79 a 21.566 punti

16.16 – WALL STREET POSITIVA: DJ A +0,37%, NASDAQ A +0,87%

Wall Street procede in positivo, con gli analisti che digeriscono il taglio dei tassi della Fed e le parole del presidente Jerome Powell. Il Dow Jones
sale dello 0,37% a 26.960,64 punti, il Nasdaq avanza dello 0,87%
a 8.246,03 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso
dello 0,46% a 2.994,05 punti.

16.00 – EUROPA INCERTA DOPO L’APERTURA DI WALL STREET

Borse europee incerte dopo l’avvio in terreno positivo di Wall Street. I mercati non avvertono particolari scossoni dopo le decisioni della Fed e della Bank of England sui tassi d’interesse. Sullo sfondo resta l’attesa degli investitori sulle trattative tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale. L’euro sul dollaro prosegue in calo a 1,1043 a Londra. Piatto l’indice d’area Stoxx 600. In calo Londra (-0,4%) e Francoforte (-0,1%). In terreno positivo Parigi (+0,1%) mentre sono piatte Milano (-0,01%) e Madrid (+0,07%).

15.40 – APERTURA DI WALL STREET IN POSITIVO

Apertura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,07% a 26.879,81 punti, il Nasdaq avanza dello 0,25% a 8.197,09 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,09% a 2.983,08 punti.

13.19 – MILANO TIENE DOPO LA BANK OF ENGLAND

Poche variazioni sui mercati azionari europei dopo la decisione della Bank of England di mantenere invariati i tassi d’interesse: Londra cede lo 0,2%, mentre Francoforte sale dello 0,3%, Milano dello 0,4% e Parigi di mezzo punto percentuale.

10.30 – MERCATI EUROPEI INCERTI

Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa in avvio di giornata: dopo un’apertura debole, un lieve miglioramento ha portato le Borse europee a ondeggiare sulla parità, con Londra che scende dello 0,1%, Francoforte piatta e Parigi in crescita dello 0,4%. Milano si conferma di qualche frazione la migliore della mattinata (Ftse Mib +0,7%) con gli operatori che attendono soprattutto le decisioni di politica monetaria della Bank of England dopo il leggero taglio dei tassi della Fed, mentre ha avuto al momento scarso impatto la diffusione degli indici Pmi sul manifatturiero europeo. A Francoforte scivola del 5% Siemens su previsioni difficili per la seconda metà dell’anno, in Gran Bretagna continua la corsa del titolo del London stock exchange (+6%) controllante anche della Borsa di Milano, a Parigi bene Societe Generale che sale del 5%. In Piazza Affari sempre acquisti su Mps (+6%) e Intesa (+2,7%), con Tenaris che cede il 3% dopo i conti.

9.28 – LA BORSA DI MILANO PROSEGUE IN CRESCITA

Piazza Affari migliora in avvio di seduta: dopo aver aperto in calo, l’indice Ftse Mib nei primi scambi è passato in crescita (+0,6%) in linea con il miglioramento delle altre piazze europee e soprattutto per consistenti acquisti sui titoli bancari. In particolare Mps è sospesa in asta di volatilità nella giornata dei conti con un rialzo teorico del 6%, seguita da Poste (+2,9%), Intesa (+2,5%) e Unicredit (+1,5%). Piatta Tim, mentre tra i titoli principali scivola del 5% Tenaris dopo i conti del secondo trimestre con ricavi sotto le attese.

9.15 – L’EUROPA PARTE FIACCA

Mercati azionari del Vecchio continente negativi in avvio di seduta: Londra e Francoforte hanno aperto in calo dello 0,4%, Parigi dello 0,3%.

9.03 – PIAZZA AFFARI APRE NEGATIVA

Avvio negativo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,40%, l’Ftse It All-Share un calo dello 0,30%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *