Le quotazioni di Borsa Italiana e spread del 3 maggio 2019

Le quotazioni di Borsa Italiana e spread del 3 maggio 2019

Milano chiude +0,24%. Differenziale Btp Bund stabile a 253 punti base. Corre Fca, in sofferenza Pirelli. Listini europei in rialzo. I mercati in tempo reale.

03 Maggio 2019 04.07
Like me!

Seduta a due velocità ma sostanzialmente fiacca per la Borsa italiana che venerdì 3 maggio 2019 ha chiuso a +0,24% dopo aver ondeggiato intorno alla parità per buona parte della giornata e cominciare a crescere lievemente nel pomeriggio trainata dai buoni dati macroeconomici arrivati dagli Usa che hanno anche ravvivato Wall Street.

Piazza Affari regina della giornata è stata Fca (+4,61%, Exor +1,3%) i cui risultati in calo del primo trimestre sono stati messi in ombra dalle buone prospettive sul resto dell'anno. Bene anche Fincantieri (+4,54%) in recupero dopo il calo di ieri. Acquisti su Moncler (+2,06%) e Diasorin (+1,78%). Sul fronte opposto si registrano vendite su Pirelli (-2,03%), Unicredit (-1,23%) e Ubi (-1,2%). Salini Impregilo cede (-1,58%) col mercato sempre in attesa per le mosse su Astaldi (+0,36%) nell'ambito del cosiddetto Progetto Italia. Rimbalza Gima TT (-1,55%) all'indomani di un rally. Chiusura di settimana positiva anche per le principali Borse europee: guadagni a Parigi (+0,18%), Londra (+0,40%) e Francoforte (+0,55%). Sotto la parità Madrid -0,09%. Wall Street positiva: Dow Jones +0,45%, Nasdaq +1,13%, S&P 500 +0,58%.

SPREAD BTP-BUND STABILE A 253

Lo spread tra Btp e Bund ha aperto stabile a 253 punti con un rendimento al 2,55% (giovedì 2 maggio aveva chiuso a 252 punti).

ASIA SENZA DIREZIONE IN ATTESA DEI DATI AMERICANI

Mercati finanziari asiatici e dell'area del Pacifico senza una direzione precisa nell'ultima seduta della settimana: con le Borse di Tokyo e cinesi ancora chiuse per festività, Hong Kong si è avviata alla fine delle contrattazioni in rialzo dello 0,2%, mentre Seul ha ceduto mezzo punto percentuale. Gli operatori non si sono mossi anche perché attendevano soprattutto i dati sul mondo del lavoro statunitense in arrivo nel primo pomeriggio (compreso il tasso di disoccupazione) e Sydney ha chiuso con una limatura dello 0,04%. In leggero rialzo Mumbai, debole invece Giacarta che ha ceduto l'1,3%.

GLI AGGIORNAMENTI DEI MERCATI IN TEMPO REALE

17.30 – CHIUSURA BORSA DI MILANO IN RIALZO

La Borsa di Milano chiude in rialzo dello 0,25%. L'indice Ftse Mib è a quota 21.763 punti.

16.54 – WALL STREET RESTA POSITIVA

Wall Street procede in territorio positivo. Il Dow Jones sale dello 0,45% 26.426,39 punti, il Nasdaq avanza dell'1,13% a 8.126,86 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,58% a 2.934,86 punti

16.03 – L'EUROPA ACCELERA, MILANO IN CRESCITA

Le Borse europee migliorano grazie ai dati macroeconomici arrivati dagli Usa e con la apertura positiva di Wall Street: avanzano Londra (+0,9%), Francoforte (+0,45%), Parigi (+0,35%) e Milano (+0,45%). A Piazza Affari corre Fca dopo i conti (+5,3%). Fuori dal listino principale giornata positiva per Fincantieri (+4,8%) e Mps (+1,6%). Soffre Pirelli (-1,7%). Salini, in attesa delle mosse su Astaldi, perde (-1,5%). Prese di beneficio su Gima TT (-1,2%).

15.38 – APERTURA WALL STREET POSITIVA

Apertura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,48% a 26.437,37 punti, il Nasdaq avanza dello 0,66% a 8.089,95 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,48% a 2.931,26 punti.

12.58 – FCA OSCILLA IN BORSA DOPO I CONTI

Forti oscillazioni per Fca in Piazza Affari dopo la diffusione dei conti del primo trimestre: il titolo del gruppo automobilistico, che in Borsa a Milano stava viaggiando sulla parità in linea con il listino generale, si è prima portato su un calo di circa il 2%, per poi ridurre le perdite a un ribasso inferiore al punto percentuale e quindi posizionarsi in territorio positivo di circa un punto percentuale a quota 13,7 euro. Molti forti gli scambi, mentre Exor si muove attorno alla parità a 58,4 euro.

12.33 – PIAZZA AFFARI RESTA DEBOLE

Le Borse europee e Piazza Affari si avvicinano a metà giornata senza movimenti sostanziali, sempre in attesa della raffica dei dati macroeconomici statunitensi che saranno diffusi alle 14:30: Londra sale di mezzo punto percentuale, Francoforte dello 0,2%, Parigi dello 0,1%, Milano ondeggia attorno alla parità. In Piazza Affari bene Fincantieri che cresce di due punti percentuali sopra quota un euro, sempre positiva Mps (+1,8%), seguita da Amplifon e Salvatore Ferragamo in aumento dell'1,4%. Restano deboli Tenaris (-1,5% dopo i conti) e Pirelli (-1,2%), con Unipol che cede un punto percentuale.

10.05 – L'EUROPA TIENE IN ATTESA DEI DATI USA, MILANO PIATTA

Mercati azionari del Vecchio continente con poche variazioni rispetto all'avvio in attesa della raffica di dati macroeconomici degli Stati Uniti del primo pomeriggio del 3 maggio, compreso il tasso di disoccupazione, la variazione dei salari e le scorte all'ingrosso. Londra è salita dello 0,3%, Francoforte dello 0,2% e Parigi dello 0,1%, mentre Milano ha ondeggiato attorno alla parità con Madrid. In Piazza Affari (Ftse Mib +0,05%), sempre molto bene Mps (+3,4% a 1,38 euro) anche dopo le indiscrezioni di stampa sulla possibile vendita di un nuovo ingente pacchetto di crediti deteriorati, seguita da Ferragamo (+1,4%) e Amplifon (+1%). Debole invece Tenaris dopo i conti (-1,6%), che secondo gli analisti fanno anche prevedere un secondo trimestre fiacco, con Pirelli in calo di un punto percentuale.

9.16 – MILANO INCERTA, BENE MPS

Primi scambi per Piazza sull'altalena tra terreno positivo e negativo, in linea con gli altri mercati europei: l'indice Ftse Mib è salito dello 0,02%, con Tenaris in calo del 2% e Saipem in aumento dell'1,4%. Tra i titoli principali, in crescita di un punto percentuale Ferragamo, con Fca in rialzo dello 0,6% il giorno dopo il perfezionamento della vendita di Magneti Marelli ai giapponesi di Calsonic Kansei. Bene, fuori dal listino principale, Monte dei Paschi di Siena, che è cresciuta del 2,5%

9.09 – L'EUROPA PARTE PIATTA, LONDRA +0,1%

Mercati azionari europei piatti in avvio di seduta: Londra ha aperto in rialzo dello 0,1%, Parigi in calo dello 0,03% mentre Francoforte nei primi scambi è invariata rispetto alla chiusura del 2 maggio.

9.03 – MILANO APRE PIATTA

Avvio senza direzione per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib ha segnato la marginale crescita dello 0,01%, il Ftse All share un calo dello 0,03%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *