Borsa, Tokyo chiude in ribasso dell’1,17%

Redazione
24/08/2012

La Borsa di Tokyo ha chiuso il 24 agosto in netto ribasso dell’1,17% dopo la chiusura in negativo delle piazze...

Borsa, Tokyo chiude in ribasso dell’1,17%

La Borsa di Tokyo ha chiuso il 24 agosto in netto ribasso dell’1,17% dopo la chiusura in negativo delle piazze europee.
L’indice Nikkei ha ceduto 107,36 punti ed è sceso a quota 9.070,76, dopo che le aspettative su nuovi interventi per sostenere l’ economia Usa da parte della Federal Reserve hanno lasciato lo spazio ai dati poco brillanti sul settore manifatturiero dell’Eurozona e della Cina.
HONG KONG CHIUDE OLTRE L’1%. Apertura in ribasso per la borsa di Hong Kong che ha chiuso in perdita oltre l’1%, mentre Shanghai ha finito al suo minimo storico da oltre 3 anni. L’indice Hang Seng della borsa di Hong Kong ha terminato le contrattazioni a 19.880,21 punti, in perdita di 252,21 punti pari a -1,25%. Si è fermato invece a 2.092,1 punti l’indice Composite di Shanghai, che ha perso 20,97 punti pari a -0,99%, il risultato più basso da marzo 2009.
ASIA IN CALO; PESANO DATI USA E TIMORI SU CINA E EUROPA. Borse di Asia e Pacifico in calo con l’indice di riferimento Msci (-1,1%) che tocca i livelli di maggio.
A pesare sugli indici il rallentamento della crescita negli Stati Uniti e in Cina e le preoccupazioni innescate dal fatto che non ci siano progressi in Europa per risolvere la crisi del debito.
Il rally dei giorni scorsi «sembra essere stato un po’ più di speranza che reale» ha spiegato a Bloomberg Stephen Halmarick, a capo dell’investment market della Colonial First State Global Asset Management.
«Chiaramente i dati economici sono stato piuttosti scarsi» ha aggiunto «e gli aspetti pratici di ciò che deve essere fatto per trovare una soluzione sono enormi».
Tra i singoli titoli Nissan che ha sul mercato Nord americano buona parte delle vendite, ha perso l’1,5% sull’incremento delle richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti.
Stesso discorso per Yuen Industrial Holdings (-1,9%)che produce le Nike e ottiene il 29% delle vendite negli Usa. Cosco Pacific, società di navigazione che gestisce un terminal portuale in Grecia, ha perso l’1,1% e Makita, produttore giapponese di trapani e avvitatori che dipende dall’Europa per oltre il 40% delle vendite, è scivolato dell’1,2 per cento.
Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali Borse di Asia e Pacifico: – Tokyo -1,17% – Hong Kong -1,16%  – Shanghai -0,99% – Taiwan -0,37% – Seul -1,17% – Sidney -0,79% – Singapore -0,29%(seduta in corso) – Bangkok -0,37% – Giakarta -0,27% (seduta in corso).