Redazione

Depistaggio Borsellino: indagati i magistrati Palma e Petralia

Depistaggio Borsellino: indagati i magistrati Palma e Petralia

Avvisi di garanzia dopo 27 anni dalla strage di via D'Amelio per due pm che indagarono sull'attentato. La procura di Messina ha disposto degli accertamenti scientifici su alcuni vecchi nastri.

11 Giugno 2019 20.10

Like me!

Non è più a carico di ignoti l’indagine della Procura di Messina sul depistaggio dell’inchiesta sulla Strage di via d’Amelio costata la vita al giudice Paolo Borsellino e degli agenti della scorta. I pm della città dello Stretto hanno iscritto nel registro degli indagati alcuni magistrati – secondo l’Ansa sarebbero Annamaria Palma e Carmelo Petralia – del pool che indagò sull’attentato. L’indagine, che ipotizza il reato di concorso in calunnia aggravato dall’avere favorito Cosa Nostra, è condotta dal procuratore di Messina Maurizio De Lucia.

ANALISI SU 19 NASTRI

L’indagine è a Messina perché l’ufficio inquirente della città dello Stretto è competente quando sono coinvolti nelle vicende giudiziarie magistrati in servizio a Catania. Petralia è attualmente in servizio nella Procura etnea. Gli accertamenti irripetibili di cui è stata data la notifica agli indagati e alle persone offese riguardano l’analisi di 19 cassette su cui vennero registrati una serie di interrogatori e che potrebbero essere danneggiate dall’ascolto. Da qui l’esigenza che all’esame partecipino i legali delle persone coinvolte con l’ausilio di consulenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *