Brindisi, trovato morto il regista teatrale Carlo Formigoni

Redazione
07/02/2024

Il cadavere era in mare, nei pressi degli scogli di Fasano. La scomparsa del 90enne era stata denunciata dalla famiglia il 6 febbraio.

Brindisi, trovato morto il regista teatrale Carlo Formigoni

Lutto nel mondo dello spettacolo. Il cadavere del regista teatrale Carlo Formigoni, 90 anni, è stato trovato vicino ad alcuni scogli lungo la costa di Fasano, in provincia di Brindisi. Originario di Mantova e considerato autore di spicco del teatro italiano, secondo le ricostruzioni si era fatto accompagnare in taxi sulla litoranea nella giornata del 6 febbraio, prima di far perdere le proprie tracce. L’uomo sarebbe poi entrato in acqua nelle immediate vicinanze del lido Verdemare. A lanciare l’allarme è stata la famiglia.

Il trasferimento in Puglia e il premio alla carriera teatrale nel 2021

Formigoni si era stabilito da tempo in Puglia. Era stato fondatore del teatro Kismet di Bari agli inizi degli Anni 80 e direttore della scuola per registi e attori. Tra i primi registi a esportare in Italia il teatro per ragazzi, nel 2013 era stato premiato dall’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro. Cultore del teatro di Berthold Brecht aveva calcato i teatri delle più importanti capitali europee. Nel 2021, insieme a Michele Mirabella, è stato tra i primi artisti a ricevere il Premio alla Carriera Teatrale – Teatro Pubblico Pugliese con un ex-aequo all’unanimità decretato dalla giuria per la grande opera di produzione, scrittura e formazione teatrale svolta negli anni e per aver contribuito alla crescita culturale della regione e alla sua valorizzazione. Così la nota della candidatura: «Il maestro Carlo Formigoni è la testimonianza di un percorso artistico unico nel suo genere, che nel segno di Brecht e Bettelheim ha creato un teatro personalissimo, ancor oggi vivo e palpitante».