Il cadavere di Giulia Cecchettin è stato ritrovato nel lago di Barcis

Redazione
18/11/2023

Si trovava in un canalone tra il bacino e la zona di Piancavallo. A confermarlo la procura di Venezia e i carabinieri. Ancora nessuna traccia di Filippo Turetta su cui pende un mandato di arresto europeo.

Il cadavere di Giulia Cecchettin è stato ritrovato nel lago di Barcis

È di Giulia Cecchettin il cadavere ritrovato nei pressi del lago di Barcis in provincia di Pordenone. A confermarlo la procura di Venezia e i carabinieri. Il corpo era in un canalone tra il lago e la zona di Piancavallo. La scoperta è stata effettuata nella mattinata di sabato 18 novembre 2023 da parte degli uomini impiegati nelle ricerche della giovane e dell’ex fidanzato Filippo Turetta. Proprio intorno al bacino si stavano concentrando le operazioni dei vigili del fuoco, non perché avessero a disposizione puntuali elementi ma perché il lago si trova lungo la direttrice seguita dalla vettura del giovane dopo l’aggressione all’ex fidanzata. Su quest’ultimo pende un mandato di arresto europeo. Una Fiat Punto analoga alla sua è stata ritrovata nel parcheggio del lago di Barcis. Un dettaglio apparentemente in contrasto con il suo passaggio in Austria registrato mercoledì riportato dall’Ansa e dal Gazzettino.