Scoperto un cadavere murato in una casa a Senago

16 Gennaio 2019 11.54
Like me!

Mattinata macabra per un gruppo di operai che lavorava alla ristrutturazione di una casa a Senago, in provincia di Milano. Il 15 gennaio, infatti, un cadavere è stato trovato murato in una parete interna durante dei lavori di restauro. A quanto emerso si tratterebbe dei resti di un uomo, di età compresa tra i 35 e i 45 anni. Le ossa erano in una cavità del muro in una dependance della casa, che si trova nella stessa proprietà. Sul posto sono al lavoro i carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza e della compagnia di Desio, impegnati a definire l’identità della vittima e alle cause del decesso. I resti umani rinvenuti in un'intercapedine devono ora essere esaminati dagli esperti del Labanof e dal medico legale. Le ossa, a quanto emerso appartenenti ad un uomo tra i 35 e 45 anni, sono state scoperte da alcuni operai in una dependance di un'abitazione privata. I carabinieri hanno interrogato sia gli operai che hanno effettuato la scoperta sia i proprietari dell'abitazione.

Il 15 GENNAIO SCOPERTO UN ALTRO CADAVERE NEL MILANESE

Sempre nella provincia di Milano, a Rescaldina, il 15 gennaio era stato trovato il cadavere di un altro uomo, un 54enne senegalese residente a Borgo Manero (Novara). Il corpo è stato scoperto nella tarda mattinata n un campo. Da quanto emerso, l'uomo è stato stato ucciso con un colpo di pistola all'addome e un colpo alla testa, presumibilmente sferrato con una mazza o un bastone. Il senegalese era pregiudicato per droga, ufficialmente nullafacente, e la sua ultima residenza nota era a Borgo Manero (Novara), ma non è chiaro se formalmente vivesse ancora lì. A trovarlo cadavere sono stati alcuni operai in pausa pranzo che, passeggiando nei pressi del campo, lo hanno notato e hanno dato l'allarme. Sul posto sono arrivati i militari di Legnano (Milano), il magistrato e il medico legale. Non è ancora chiaro se sia stato ucciso nello stesso luogo dove è stato rinvenuto o se sia stato trasportato in quel campo successivamente. Aperta ogni pista investigativa, la famiglia dell'uomo da tempo non aveva più molti contatti con lui, ma è ipotizzabile che si tratti di un delitto maturato nell'ambiente dello spaccio di droga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *