Cadillac, 110 anni di storia

Redazione
22/08/2012

Iconiche, esagerate, futuristiche. Le auto "con la coda" sono un simbolo della cultura made in Usa. Amatissime anche dalle celebrities.

Cadillac. La versione Pink appartenuta a Elvis Presley.

Oltre un secolo di storia dell’automobile, di lusso. La Cadillac, compie 110 anni e ancora oggi rimane un simbolo della storia recente americana, fatta di innovazione e, talvolta, di esagerazioni.
L’azienda è nata il 22 agosto 1902 e deve il suo nome ad Antoine Lumet, nativo di Cadillac in Francia, fondatore di Ville D’Etroit, quella che poi sarebbe diventata Detroit, la «Motor Town».
Dal Model A alla più recente Escalade, questo marchio che oggi appartiene a General Motors, è sempre stato un passo avanti, in ogni dettaglio.

STILE E TECNOLOGIA. In un periodo storico in cui la produzione delle automobili era ancora in mano a delle piccole officine, Cadillac è stata tra i pionieri della produzione in serie, insieme a Ford, ma con un target completamente diverso.
Da subito si è intuita l’indole di questa casa, che per prima ha montato su un’automobile un sistema di illuminazione alimentato elettricamente, già nel Model A prodotto nel 1903.
Le innovazioni sono continuate negli anni, con l’introduzione di alcuni optional come il computer di bordo, sul modello Seville del 1978. Decisamente futuristico.

ALLA RICERCA DELL’ELDORADO. È stato il modello più popolare di Cadillac, in produzione per cinquant’anni. La Eldorado, entrata in commercio nel 1953, è un pezzo di storia americana, che grazie a proprietari del calibro di Elvis (leggi l’articolo) e svariate apparizioni nei film, ha contribuito alla formazione dell’immaginario collettivo e del mito di quest’auto.
Venduta al prezzo di una Rolls Royce, la prima Eldorado aveva optional incredibili per gli anni Cinquanta. Dagli alzacristalli elettrici, alla capote che si riavvolgeva automaticamente, si arrivava al dettaglio più lussuoso per l’epoca: l’aria condizionata, che era anche regolabile su due zone.

NON SOLO CAVALLI. Tratto distintivo della Cadillac sono sempre stati i motori. Tipicamente di grandi dimensioni, con cilindrate esagerate, rappresentano al meglio il modo a stelle strisce di vivere la strada.
L’azienda di Detroit detiene tuttora il record per il motore più grande mai montato su un’automobile, un 8,2 litri con 8 cilindri a V. Quest’ultimo è un punto di forza della casa, che è stata la prima al mondo a produrre in serie questo tipo di propulsori.
Negli anni ’70 le Eldorado, per esempio, montavano motori da 7,7 litri, che vennero ridotti nel decennio successivo, per passare a motori da 5,7 e 6,0 litri.
Una peculiarità che è rimasta fino ai giorni nostri, come dimostra il 50 model year del 2003, che con i suoi 300 cavalli è la seconda auto più potente a trazione anteriore mai prodotta.

CADILLAC OGGI. Cambiati i tempi, si sono modificate anche le linee e il modo di produrre automobili a Detroit. Il marchio si è mantenuto stabilmente nel settore del lusso, ma non può contare su innovazioni come quelle del periodo d’oro. Oggi i modelli più gettonati sono la berlina CTS e il Suv Escalade, che per quanto lussuosi, non hanno il fascino delle loro antenate.
Nella galleria di GiornaleMotori.it, tutte le immagini delle Cadillac di ieri e di oggi.