Cagliari: sequestrata discarica illecita di rifiuti

Redazione
18/01/2011

Una gigantesca discarica di rifiuti pericolosi è stata sequestrata dal corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Autonoma della...

Cagliari: sequestrata discarica illecita di rifiuti

Una gigantesca discarica di rifiuti pericolosi è stata sequestrata dal corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Autonoma della Sardegna, nell’agro di Assemini, a una quindicina di chilometri da Cagliari. Il titolare della discarica, risultato totalmente privo delle autorizzazioni di legge, è stato denunciato alla magistratura per gestione e smaltimento illegale di rifiuti.
L’operazione della Forestale regionale è scattata il 17 gennaio in una zona agricola a ridosso della statale 130. Una pattuglia ha notato una densa colonna di fumo che si levava all’interno del recinto di uno stabilimento industriale per la produzione di elementi in calcestruzzo. Giunti sul posto i forestali hanno scoperto che le fiamme si levavano da uno dei numerosi cumuli accatastati nel piazzale retrostante lo stabilimento e celati alla vista da un muro perimetrale.
La discarica, secondo i rilievi della Forestale, occupa una superficie di circa 2 mila metri quadri ed è alta in alcuni punti sino a 4 metri. Tra i rifiuti, circa 5 mila metri cubi, vi sono residui di calcestruzzo e di demolizioni edili, centinaia di barattoli di vernice industriale, solventi, pannelli di cemento vibrato, elettrodomestici, batterie esauste di auto e camion, ferramenta ed infine grandi quantità di residui vegetali e terre da scavo. Tutti materiali estremamente inquinanti che, se bruciati, immettono in atmosfera sostanze tossiche e cancerogene.