Caivano, il Cdm scioglie il Comune: nominati tre commissari

Redazione
16/10/2023

Il 3 agosto si erano dimessi 13 dei 24 consiglieri comunali e c'era stato già il primo commissariamento, con la nomina di Gianfranco Tomao da parte del Prefetto di Napoli Claudio Palomba.

Caivano, il Cdm scioglie il Comune: nominati tre commissari

Il Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, ha deliberato lo scioglimento del consiglio comunale di Caivano, alle porte di Napoli. Sono stati nominati tre commissari. Il comune era stato già commissariato lo scorso 3 agosto, con la nomina di Gianfranco Tomao da parte del Prefetto di Napoli Claudio Palomba. Ed è stato allora che è stato avviato l’iter per lo scioglimento dell’organo consiliare, che intanto ha visto dimettersi 13 consiglieri su 24.

LEGGI ANCHECaivano, don Patriciello in Senato: «Tornano coi kalashnikov per sfidare lo Stato»

Meloni a fine agosto: «Il territorio di Caivano sarà radicalmente bonificato»

A fine agosto, durante la sua visita a Caivano, la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è stata chiara: «Questo territorio sarà radicalmente bonificato. Presto vedrete i frutti». E ancora: «Partendo da questo territorio che oggi è conosciuto per le sue problematiche, l’obiettivo è che domani sia un modello: da problema a esempio. E questo è l’obiettivo del governo con la collaborazione di tutte le istituzioni. Le direttrici della nostra azione si basano sulla fermezza dello Stato contro la criminalità, la droga». Poi ha concluso, durante la conferenza stampa: «Io penso che uno Stato serio e una politica coraggiosa devono mettere la faccia sulle cose difficili da risolvere assumendosene la piena responsabilità. Non siamo qui solo per la pur doverosa condanna e solidarietà, siamo venuti a qui a dire che ci mettiamo la faccia».

Il Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, ha deliberato lo scioglimento del consiglio comunale di Caivano, alle porte di Napoli. Sono stati nominati tre commissari. Il comune era stato già commissariato lo scorso 3 agosto, con la nomina di Gianfranco Tomao da parte del Prefetto di Napoli Claudio Palomba. Ed è stato allora che è stato avviato l'iter per lo scioglimento dell'organo consiliare, che intanto ha visto dimettersi 13 consiglieri su 24. LEGGI ANCHE: Caivano, don Patriciello in Senato: «Tornano coi kalashnikov per sfidare lo Stato»

Meloni a fine agosto: «Il territorio di Caivano sarà radicalmente bonificato»

A fine agosto, durante la sua visita a Caivano, la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è stata chiara: «Questo territorio sarà radicalmente bonificato. Presto vedrete i frutti». E ancora: «Partendo da questo territorio che oggi è conosciuto per le sue problematiche, l’obiettivo è che domani sia un modello: da problema a esempio. E questo è l’obiettivo del governo con la collaborazione di tutte le istituzioni. Le direttrici della nostra azione si basano sulla fermezza dello Stato contro la criminalità, la droga». Poi ha concluso, durante la conferenza stampa: «Io penso che uno Stato serio e una politica coraggiosa devono mettere la faccia sulle cose difficili da risolvere assumendosene la piena responsabilità. Non siamo qui solo per la pur doverosa condanna e solidarietà, siamo venuti a qui a dire che ci mettiamo la faccia».
Giorgia Meloni e don Maurizio Patriciello a Caivano (Imagoeconomica).