Respinto un altro ricorso della Juve sullo scudetto 2006

Decisione della Corte federale d'appello della Federcalcio. Il club bianconero puntava a ottenere l'annullamento della delibera del 2011 del Consiglio federale Figc.

06 Agosto 2019 18.47
Like me!

Altra sconfitta giudiziaria per la Juventus sul controverso scudetto del 2006. La Corte federale d’appello della Federcalcio ha respinto il ricorso del club bianconero contro «la reiezione dell’istanza di sospensione e la declaratoria dell’inammissibilità» pronunciate a luglio 2019 dal Tribunale federale nazionale. A maggio 2019 si era espresso anche il Collegio di Garanzia a sezione unite del Coni.

TITOLO ASSEGNATO ALL’INTER DA GUIDO ROSSI

Al giudice di primo grado si era rivolta la Juve per ottenere l’annullamento della delibera con cui il Consiglio federale Figc, nel 2011, aveva dichiarato la mancanza di presupposti giuridici per la revoca del titolo 2006 assegnato all’Inter dal commissario Guido Rossi.

PAROLA FINE SU CALCIOPOLI?

A dicembre 2018 la Cassazione aveva chiuso il procedimento di fronte alla giustizia ordinaria. Ma i bianconeri avevano presentato due ricorsi paralleli alla giustizia sportiva. Quello sopracitato al Collegio di Garanzia, definito però inammissibile azzerando altri spazi di impugnazione. Quindi la richiesta di sospensione del giudizio al Tnf. Che ha dato torto alla Juventus. Ora c’era l’ultimo tentativo del ricorso alla Corte d’appello federale. Fallito anche questo. Parola fine su questo capitolo di Calciopoli?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *