Il M5s vuole far convocare la Camera per votare il taglio dei parlamentari

I grillini pensano di chiedere ai deputati di esprimersi sulla riforma in una seduta straordinaria prima del voto di sfiducia.

09 Agosto 2019 15.44
Like me!

Il M5s sta valutando in queste ore, a quanto si apprende, la possibilità di chiedere la convocazione straordinaria della Camera, prima che venga votata la mozione di sfiducia al governo, per approvare in via definitiva la riforma costituzionale per il taglio dei parlamentari. M5s potrebbe farlo a norma dell’articolo 62 della Costituzione, che stabilisce che ciascuna Camera possa essere «convocata in via straordinaria per iniziativa di un terzo dei suoi componenti». Il gruppo M5s è composto da 216 deputati: ne bastano 210.

CASALEGGIO: «SALVINI NON VUOLE TAGLIARE LE POLTRONE»

«Salvini sta giocando d’azzardo con la vita degli italiani per un (presunto) tornaconto personale, ma soprattutto perché non vuole tagliare le poltrone» in Parlamento, ha scritto su Facebook Davide Casaleggio. «Le ultime elezioni fatte in autunno sono quelle nel 1919, proprio perché non avere un governo mentre si fa la legge di bilancio espone al rischio concreto di far scattare» gli aumenti Iva. «Se dobbiamo andare a elezioni andiamo il prima possibile. Prima si faccia il taglio dei parlamentari, anche ad agosto, servono due ore», ha scritto il figlio del fondatore della Casaleggio Associati e proprietario della piattaforma Rousseau.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *