Redazione

La cannabis light non può essere sequestrata se il Thc è meno dello 0,5%

La cannabis light non può essere sequestrata se il Thc è meno dello 0,5%

No a requisizioni preventive di tutta la merce: la percentuale di principio attivo deve essere dimostrata. La decisione dei giudici del Tribunale del Riesame di Genova dopo la sentenza della Cassazione.

22 Giugno 2019 15.39

Like me!

La cannabis light non può essere sequestrata in maniera preventiva dalle forze dell’ordine se non viene provato che il livello di Thc supera lo 0,5%. La sentenza arriva dai giudici del Tribunale del Riesame di Genova, che hanno interpretato così il recente verdetto in materia pronunciato dalle Sezioni Unite della Cassazione alla fine di maggio.

IL CASO PARTITO DA UNO SHOP DI RAPALLO

Si tratta della prima sentenza di un Tribunale italiano dopo le perplessità suscitate dalla decisione degli ermellini, che avevano stabilito che vendere i derivati della cannabis è reato «salvo che tali prodotti siano privi di efficacia drogante». La vicenda nasce dal sequestro avvenuto il 3 giugno di infiorescenze, flaconcini di oli, confezioni di tisane e foglie a base di canapa sativa nei confronti di un negozio di Rapallo. Il titolare, difeso dall’avvocato Salvatore Bottiglieri, si era opposto rivolgendosi al Riesame. E i giudici gli hanno dato ragione, disponendo la restituzione della merce.

MANCA UNA LEGGE SULL’EFFICACIA DROGANTE

Secondo i giudici genovesi, infatti, manca una legge che stabilisca quale sia la percentuale di principio attivo da considerarsi drogante. La Cassazione ha stabilito che possono essere venduti prodotti a base di cannabis privi di tale caratteristica, senza però intodurre un criterio distintivo. Perché farlo non rientra tra i suoi compiti, ma spetta al potere legislativo. L’unico riferimento normativo esistente è una circolare del ministero dell’Interno del 2018, interpretativa della legge 242 del 2016, che dice che rientrano tra le sostante stupefacenti le infiorescenze che superano lo 0,5% di Thc. Questa percentuale, sottolinea il Riesame, «resta l’unico parametro per la potenziale efficacia psicotropa». Per questo il pm non può sequestrare tutta la merce, ma in caso di dubbio prelevare singoli campioni da analizzare e, in caso di soglia superiore, a quel punto procedere al sequestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *