Luca Campana dopo il ferimento valuta la denuncia contro il deputato FdI Pozzolo

Valentina Sammarone
03/01/2024

L'elettricista, compagno della figlia di un agente della scorta di Delmastro, è stato colpito da un proiettile partito dalla pistola del politico durante la festa di Capodanno nella Pro Loco di Rosazza. L'avvocato: «È stato dimesso ma è ancora sotto choc».

Luca Campana dopo il ferimento valuta la denuncia contro il deputato FdI Pozzolo

Nella notte di Capodanno a Rosazza, in provincia di Biella, è partito un colpo dalla pistola di Emanuele Pozzolo, deputato di Fratelli d’Italia. Il proiettile esploso ha ferito Luca Campana, elettricista e genero di uno degli agenti della scorta del sottosegretario alla giustizia Andrea Delmastro, presente alla festa. «Sono ancora scosso. Non me la sento di parlare», ha detto il 31enne di Candelo, il quale sta valutando la denuncia contro il deputato del partito di Giorgia Meloni.

Il deputato Pozzolo al momento è l’unico iscritto tra gli indagati

Campana ha deciso di consultare l’avvocato Marco Romanello per valutare la possibilità di presentare una denuncia dopo gli eventi accaduti la notte di Capodanno. «Abbiamo 60 giorni di tempo, decideremo insieme cosa fare quando si sarà ripreso», ha spiegato il legale. Attualmente, l’unico iscritto nel registro degli indagati è il deputato Pozzolo, a seguito delle lesioni riportate dal 31enne. L’uomo, sebbene non si trovi in gravi condizioni, è attualmente in grado di spostarsi solo con l’ausilio di stampelle. I medici hanno dovuto rimuovere il proiettile dalla parte posteriore della gamba, poco al di sotto del gluteo.

La sorella di Luca Campana: «Poteva andare peggio»

Ha raccontato l’avvocato Romanello: «Non intende rilasciare dichiarazioni. È stato dimesso ma è ancora sotto choc. Appena si riprenderà decideremo come procedere. Non abbiamo depositato ancora nessuna querela e nei prossimi giorni capiremo come agire a sua tutela». A confermare le sue condizioni di salute anche la sorella Eleonora che si limita a commentare: «Poteva andare decisamente peggio. Ha male, ma penso che ci voglia del tempo per guarire».