Marco Cappato dimesso dopo l’ischemia, si dovrà operare

Enrico Filotico
05/01/2024

È stato lo stesso tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni a scrivere sui social: «Roba seria, ma non grave. Con un piccolo intervento al cuore, che farò tra qualche settimana, tornerò come nuovo».

Marco Cappato dimesso dopo l’ischemia, si dovrà operare

Marco Cappato è stato dimesso dopo un problema cardiaco avuto la notte del 31 dicembre, che ha causato un’ischemia. «Roba seria, ma non grave. Con una piccola operazione al cuore, che farò tra qualche settimana, tornerò come nuovo», ha rassicurato il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni attraverso i social network. Dopo il malessere accusato l’ultimo giorno del 2023, Cappato era stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Parini di Aosta.

Nelle prossime settimane Cappato sarà sottoposto a un intervento chirurgico

Il bollettino medico è stato reso noto dal dottor Mario Riccio, attivo nell’Associazione Luca Coscioni e medico di fiducia di Cappato. L’attivista 52enne ha avuto «un problema di origine cardiaca che ha prodotto uno screzio ischemico neurologico nella funzione della sola articolazione della parola, attualmente in netto miglioramento». Modesta l’entità del danno ischemico, ha evidenziato la risonanza cerebrale a cui si è sottoposto Cappato. Che, sottolinea Riccio, «necessita comunque ancora di un adeguato periodo di riposo» e cure: «Stante che il problema che ha originato l’ischemia cerebrale è stato verosimilmente causato dalla presenza del forame ovale pervio cardiaco, nelle prossime settimane sarà sottoposto – in elezione – alla chiusura dello stesso».