Salvini esulta per la chiusura del Cara di Mineo

Nel momento di massimo affollamento, a luglio del 2014, la struttura è arrivata a ospitare oltre 4.173 persone. Pochi giorni fa se n'è andato l’ultimo gruppo di 68 richiedenti asilo.

09 Luglio 2019 12.41
Like me!

Il ministo dell’Interno, Matteo Salvini, è in Sicilia ed è pronto a recarsi a Mineo, in provincia di Catania, per rivendicare la chiusura ufficiale del Cara, in programma nella giornata del 9 luglio.

SALVINI: «BELLISSIMA MATTINATA»

«Alcune indagini hanno portato alla luce fattispecie evidenti di mafie non solo italiane, ma anche nigeriane, che dal Cara di Mineo si sono allargate come potenza operativa dello spaccio su tutto il territorio. Adesso il Cara chiude ed è una bellissima mattinata», ha detto Salvini a Caltagirone, prendendo parte all’inaugurazione dei nuovi locali del commissariato di pubblica sicurezza e del distaccamento della polizia stradale.

IL PICCO DI PRESENZE NEL 2014

Il Cara di Mineo è stato uno dei Centri per richiedenti asilo più grandi d’Italia. Nel momento di massimo affollamento, a luglio del 2014, è arrivato a ospitare oltre 4.173 persone. Pochi giorni fa l’ultimo gruppo di 68 richiedenti asilo ha lasciato il Cara, che attualmente è del tutto disabitato.

IL PAESE TEME LE RICADUTE OCCUPAZIONALI

A Mineo, tuttavia, come riportato dal Corriere della Sera, c’è anche chi teme per le ricadute occupazionali della chiusura del Cara, che dava lavoro a circa 500 persone tra diretto e indotto, in un piccolo paese di appena 5 mila abitanti. Il sindaco di Mineo ha chiesto misure compensative, ad esempio una zona franca che offra dei vantaggi fiscali. Ma questo capitolo è ancora tutto da definire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *