Carlo Bonomi designato nuovo presidente di Confindustria

Redazione
16/04/2020

Il numero uno di Assolombarda ha vinto la sfida con Licia Mattioli. Per l'elezione definitiva occorre aspettare il voto dell'assemblea il 20 maggio.

Carlo Bonomi designato nuovo presidente di Confindustria

Carlo Bonomi, numero uno di Assolombarda, è stato designato presidente di Confindustria. Vince così la sfida del voto del Consiglio Generale di via dell’Astronomia con Licia Mattioli. Il risultato è di 123 voti contro 60.

LEGGI ANCHE: Confindustria, una vittoria senza strette di mano

La riunione del Consiglio Generale si è svolta a distanza e alla presenza, nella sede di Confindustria, del presidente Vincenzo Boccia, della Dg Marcella Panucci e dei due candidati. La nomina dovrà avere il gradimento dell’assemblea dei delegati, convocata il 20 maggio, che eleggerà il 31esimo presidente di Confindustria. Intanto, il 30 aprile il Consiglio Generale dovrà esprimersi sulla squadra dei vicepresidenti che verrà presentata dal presidente designato.

«DAVANTI A NOI UNA SFIDA TREMENDA»

«Non è il momento di gioire», ha commentato a caldo Bonomi. «Dobbiamo metterci immediatamente in condizioni operative tali per affrontare con massima chiarezza ed energia la sfida tremenda che è davanti a noi: continuare a portare la posizione di Confindustria su tutti i tavolo necessari rispetto a una classe politica che mi sembra molto smarrita in questo momento, che non ha idea della strada che deve percorrere il nostro Paese»

IL CV DI BONOMI: DAL BIOMEDICALE AL CDA BOCCONI

Bonomi, nato a Crema nel 1966, è un imprenditore del settore biomedicale. Presidente di Assolombarda dal 2017 e dal luglio 2019 anche della omonima Fondazione, Bonomi inoltre presiede il Consiglio di amministrazione della Synopo spa, società che opera nel settore della strumentazione e dei consumabili per neurologia, e delle aziende da essa controllate: la Sidam e la Btc Medical Europe. Presiede anche il cda di Ocean e Marsupium, è consigliere indipendente di Springrowth S.G.R e dal novembre 2019 fa parte del board di Dulevo International. Dal giugno 2017 è membro del Consiglio generale di Aspen Institute Italia, del cda dell’Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale) e, dal novembre 2018, del cda dell’Università Bocconi.