Caso Cucchi, la Cassazione dichiara prescritta l’accusa per due carabinieri

Redazione
31/10/2023

«Roberto Mandolini. Colpevole e salvato dalla prescrizione» ha scritto la sorella Ilaria in un post sui social dopo la sentenza. I giudici della Suprema Corte hanno annullato senza rinvio, riconoscendo estinto il reato di falso.

Caso Cucchi, la Cassazione dichiara prescritta l’accusa per due carabinieri

La Cassazione ha dichiarato prescritto il reato di falso per i carabinieri Roberto Mandolini e Francesco Tedesco, già condannati in uno dei processi per la morte di Stefano Cucchi. I giudici della Suprema Corte hanno quindi annullato senza rinvio, riconoscendo il reato estinto per prescrizione, in relazione alla sentenza di appello bis che aveva inflitto tre anni e sei a Mandolini e due anni e 4 mesi a Tedesco. Quest’ultimo è il militare dell’arma che con le sue dichiarazioni aveva fatto riaprire le indagini.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=873051047519476&set=a.202730581218196&type=3&ref=embed_post

Ilaria Cucchi: «Colpevole e salvato dalla prescrizione»

«Roberto Mandolini. Colpevole e salvato dalla prescrizione». Così su Facebook Ilaria Cucchi ha commentato, postando una foto di Mandolini e la decisione della Cassazione. Il maresciallo era il comandante della stazione dei carabinieri dove fu portato Cucchi dopo il fermo. All’appello bis fu condannato con l’accusa di avere falsificato il verbale d’arresto del giovane.