Castronerie dell’estate 2017: vince il golpe di calore del M5s

Nunzia Vobis
02/09/2017

L'aumento del Pil «dovuto ai condizionatori» secondo la grillina Lezzi. Renzi che sussurrava ai timballi. Serial Kinder, furbetti del bisognino e Macron in fissa col make up: il meglio del peggio degli ultimi mesi.

Castronerie dell’estate 2017: vince il golpe di calore del M5s

Il meglio del peggio dell'estate 2017.

L'UOMO CHE SUSSURRAVA AI TIMBALLI. Matteo Renzi, su Vanity Fair, parla del suo metabolismo: «Se c’è da mangiare io mangio, tutto. Non pasticcio fuori pasto, non mi alzo di notte. Ingrasso e dimagrisco con un’oscillazione di sei, sette chili – che vanno tutti nella pancia e sotto il mento – a seconda se faccio o no sport».

GOLPE DI CALORE. La senatrice grillina Barbara Lezzi, vice presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Madama, in un video su Facebook spiega perché si è registrato un inaspettato aumento del Pil nel secondo trimestre del 2017: «È veramente insopportabile sentire Renzi gioire… è vero, c’è stato un aumento dello 0,4% del Pil, ma è dovuto soprattutto all’aumento della produzione industriale. E cosa fa marciare la produzione industriale? L’energia! A giugno ha fatto molto più caldo: i climatizzatori, la catena del freddo, l’aria condizionata delle auto. Renzi ha preso una tranvata dopo l’altra, serve autorevolezza… non possiamo gioire perché ha fatto troppo caldo!».

Renzi spacca il PIL.

Geplaatst door Barbara Lezzi op woensdag 16 augustus 2017

SERIAL KINDER. Furto in Germania: è stato rubato un camion contenente oltre 20 tonnellate di Nutella e ovetti Kinder: il valore del carico è di oltre 50 mila euro.

UNA CROCETTA AL VALOR MILITARE. Mentre la campagna elettorale siciliana procede senza esclusione di colpi, il governatore Crocetta, ricandidatosi alla guida della regione per un secondo mandato, su la Repubblica ne è certo: «Mi odiano perché ho rotto un sistema. Io sono l'unico che può battere i cinque stelle, io ho salvato la Sicilia».

L'AGENTE MORMORA. «Se vi tirano qualcosa spaccategli un braccio», pare abbia detto un funzionario di polizia incitando i "suoi" agenti preposti allo sgombero di migranti nel palazzo di Piazza Indipendenza, a Roma.

[mupvideo idp=”5551430763001″ vid=””]

L'ARMATA RUSSA. Alternativa comunista, per festeggiare i 100 anni della rivoluzione russa, dalle colonne de la Repubblica dà appuntamento a Rimini il 9 e 10 settembre 2017: «Crediamo che in Italia, come in molti altri Paesi del mondo, siano mature le premesse per una nuova rivoluzione».

CEMENTO MORI. «È Inaccettabile morire per un terremoto di magnitudo 4»: il giorno dopo il sisma che ha sconvolto Ischia, il mondo scientifico e dell’associazionismo ambientalista si è interrogato su come sia stato possibile che una scossa relativamente bassa abbia portato morte e distruzione. Sul banco degli imputati, ancora una volta, l’abusivismo edilizio.

UN PESCE DI NOME ZANDA. Metafora estiva quella di Luigi Zanda, capogruppo Pd a Palazzo Madama: «I vitalizi? Non saranno insabbiati».

MAKE UP GREAT AGAIN. Non solo spese per i viaggi presidenziali all'estero: nel bilancio dell'Eliseo è spuntata una voce che ha fatto discutere l'opinione pubblica relativa alla truccatrice personale del presidente Emmanuel Macron. Un sito di informazione francese, infatti, ha svelato che per la cura dell'immagine estetica del presidente sono stati spesi 26 mila euro in soli tre mesi.

OMBRE CINESI. Il sito Asia Times ha lanciato l'ennesimo rumor estivo sulla Fiat: Marchionne avrebbe in mente una fusione con il gigante asiatico Hyundai. L'amministrazione americana, però, sembra pronta a far scattare il veto su eventuali accordi con i cinesi.

LOTTE PRIMA DEGLI ESAMI. Lo sciopero dei docenti universitari, che minano le sessioni d'esami, stanno mettendo in subbuglio anche gli studenti: «Siamo solidali ma non è giusto penalizzarci». I ragazzi, infatti, si stanno organizzando in assemblee pubbliche per confrontarsi sui temi della protesta.

DON'T VAR, BE HAPPY. Gigi Buffon sulla Var, la video assistenza agli arbitri, è stato durissimo: «Non mi piace, se ne sta facendo un uso spropositato. Così sembra di giocare a pallanuoto, è qualcosa di molto brutto».

FURBETTI DEL BISOGNINO. A Venezia una dipendente comunale è stata licenziata poiché, durante l'orario di lavoro, andava a spasso con il suo cane.

ARINGHE FINALI. Anche i gatti, in Connecticut, avranno diritto al difensore d'ufficio: nello Stato americano, infatti, gli animali vittime di abusi potranno far sentire la propria voce in tribunale grazie a una legge entrata da poco in vigore.

FRECCE ROSSE. Renzi lo ha annunciato nel corso di una Festa dell'Unità alla quale ha preso parte recentemente: «Viaggeremo per l'Italia in treno per portare le nostre idee. Noi pensiamo che il Pd sia il vero argine ai populismi e l’unica forza politica in grado di rappresentare una speranza concreta per milioni di persone».

RI-CICLO. Un ladro fiorentino, dopo aver rubato una bicicletta, ha tentato di rivenderla a un passante. Peccato solo che il passante in questione… fosse il proprietario.