Catania, esplosione in un palazzo: tre vittime nel crollo

Redazione
20/03/2018

Due vigili del fuoco morti e una terza persona trovata carbonizzata: è questo il primo tragico bilancio dell’esplosione che ha...

Catania, esplosione in un palazzo: tre vittime nel crollo

Due vigili del fuoco morti e una terza persona trovata carbonizzata: è questo il primo tragico bilancio dell’esplosione che ha avuto luogo in una palazzina a Catania, all'interno di una piccola officina che ripara biciclette in via Garibaldi. A confermare il numero delle vittime è stato il sindaco Enzo Bianco. Altri due pompieri sono ricoverati in gravi condizioni all’ospedale Garibaldi.

L'ALLARME PER UNA FUGA DI GAS. L'uomo trovato senza vita era un 60enne che viveva nella palazzina in affitto e che lavorava come venditore e riparatore di biciclette. Secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato lui stesso a chiamare i vigili del fuoco per dare l’allarme su una presunta fuga di gas nella struttura, che non ha il metano, ma usava bombole di gas Gpl.

APERTA UN'INCHIESTA. Una squadra è arrivata sul posto, ma ha dovuto utilizzare una motosega per tagliare il catenaccio che chiudeva la porta: quando però l’attrezzo ha toccato la catena, c’è stato il violento boato che ha investito i vigili del fuoco. Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori è che l’uomo sia svenuto per la fuga di gas in attesa dell’arrivo dei soccorsi. La procura di Catania ha aperto un’inchiesta.

[mupvideo idp=”5755414580001″ vid=””]