Cavo d’acciaio teso in strada a Milano, si è costituito uno dei complici di Baiocco

Redazione
07/01/2024

Si tratta del 18enne Michele Di Rosa: arrivato in questura accompagnato dal suo avvocato, è stato portato in carcere a Monza. Le forze dell'ordine stanno cercando di rintracciare il terzo ragazzo.

Cavo d’acciaio teso in strada a Milano, si è costituito uno dei complici di Baiocco

Si è costituito in questura a Monza Michele Di Rosa, uno dei due complici di Alex Baiocco, il 24enne già in carcere per aver teso, alle 2 del 4 gennaio, un cavo di acciaio ad altezza d’uomo in viale Toscana a Milano, mettendo in pericolo la vita specialmente di motociclisti e ciclisti. Di Rosa, 18 anni appena, è arrivato in questura insieme con il suo avvocato ed ha raccontato di aver letto sul web di essere già stato identificato dai carabinieri. Anche lui è stato portato in carcere sempre a Monza. Ora le forze dell’ordine stanno cercando di rintracciare il terzo complice.