Dal check-in ai bagagli: come cambierà il modo di volare

Dal check-in ai bagagli: come cambierà il modo di volare

27 Dicembre 2018 17.53
Like me!

Dal check-in alla gestione dei bagagli, viaggiare in aereo è sempre più self service. Aumentano infatti, le soluzioni tecnologiche sviluppate da compagnie aeree e aeroporti per consentire ai passeggeri maggiore autonomia nella gestione del viaggio. In particolare, secondo quanto rilevato dall'indagine 2018 Air Transport Cybersecurity Insights di SITA, la priorità per le aerolinee è l'autonomia nella gestione del bagaglio.

COME CAMBIERÀ LA GESTIONE DEI BAGAGLI

le compagnie stanno infatti studiando soluzioni per consentire ai passeggeri di etichettare i bagagli già a casa (oggi possibile o allo studio per il 14% dei vettori; saranno il 41% entro il 2021) e di monitorare in tempo reale borse e valigie dal proprio dispositivo (dal 16% attuale si punta a passare al 68% in 3 anni). E il 30% delle compagnie aeree – oggi è il 16% – entro il 2021 vuole implementare il bag drop tramite robot. Inoltre, i dispositivi mobili saranno sempre più strumenti di dialogo con le compagnie aeree, con app per aggiornare in tempo reale sulla posizione di borse e valigie e per comunicare eventuali irregolarità.

VELOCIZZARE LE SOLUZIONI DI GESTIONE DELLE IDENDITÀ

Per i gestori degli scali, invece, la priorità è rendere l'imbarco sempre più self-service tramite soluzioni di gestione delle identità: la maggioranza degli aeroporti ha in piano di implementarle al check-in, ma tale tecnologia farà progressivamente ingresso in tutte le fasi, dall'imbarco ai gate di arrivo. Infine, si lavora alle soluzioni basate sulla tecnologia biometrica: nel prossimo triennio il 59% degli scali ha in piano l'installazione di gate self-service che sfruttano la biometria e i documenti di viaggio; il 52% intende utilizzare quelli basati solo sulla tecnologia biometrica. Quasi la metà degli scali (47%) sta lavorando invece per utilizzare la biometria a tutti i check-point.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *