Chef Rubio fermato con una tanica da 5 litri piena di sangue animale: andava al sit-in pro Palestina

Redazione
26/01/2024

A confermare l'origine del liquido è stato lo stesso personaggio televisivo, che avrebbe voluto protestare vicino al Ministero degli Affari Esteri.

Chef Rubio fermato con una tanica da 5 litri piena di sangue animale: andava al sit-in pro Palestina

Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, è stato fermato dalla polizia per un controllo a Roma. Gli agenti hanno perquisito la sua auto e hanno trovato una tanica di plastica con all’interno cinque litri di sangue animale. Rubio, noto per le sue posizioni pro-Palestina, ha spiegato in commissariato di essere diretto al sit-in organizzato da Potere al Popolo contro la censura alle bandiere della Palestina, nei pressi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Lì avrebbe poi voluto contestare la censura subita per la partecipazione a un programma tv argentino, secondo quanto ricostruito da Repubblica.

LEGGI ANCHEChef Rubio condannato per i post su Israele, dovrà risarcire Linkiesta

Chef Rubio ha dichiarato che il sangue era di bovino e suino

Agli agenti Chef Rubio ha anche spiegato cosa conteneva la tanica. Si trattava di sangue animale, di origine bovina e suina, destinato a usi culinari. La Polizia scientifica ha comunque campionato la sostanza e procederà a norma di legge, se dovesse essere confermata la provenienza animale. Durante la manifestazione a cui avrebbe dovuto partecipare Rubini, alcuni manifestanti hanno esposto dei fogli di carta con la bandiera di Israele, lunghi un metro. L’obiettivo era quello di imbrattarli con la vernice.