Matilda Diana

Chernobyl, gli attori confrontati con le persone reali

Chernobyl, gli attori confrontati con le persone reali

Undici protagonisti della serie tv firmata Hbo, in onda su Sky Atlantic, confrontate con i volti dei veri protagonisti.

09 Luglio 2019 12.04

Like me!

Dopo il successo de Il Trono di Spade, Hbo presenta Chernobyl, una mini serie tv in onda su Sky Atlantic ispirata al disastro nucleare avvenuto il 26 aprile 1986. È 1:23 della notte quando il reattore 4 della centrale V.I Lenin esplode uccidendo immediatamente tra le 34 e le 51 persone. Con il debutto di questa nuova serie, acclamata dalla critica, riusciamo a rivivere il terrore e l’incubo di quella notte. Ecco i protagonisti della serie confrontati con i personaggi realmente esistiti (fonte Boredpanda).

IL CHIMICO CHE INDAGÒ SUL DISASTRO, VALERY LEGASOV, INTERPRETATO DA JARED HARRIS

A sinistra, l’attore britannico Jared Harris e, a destra, il chimico sovietico Valery Legasov.

L’attore britannico Jared Harris interpreta Valery Legasov, un chimico sovietico incaricato di indagare sull’incidente di Chernobyl. Legasov era a capo della commissione d’inchiesta e, a differenza di molti altri, cercò di raccontare la verità su quanto accaduto. Non reggendo alla pressione, si tolse la vita nel 1988.

LYUDMILA IGNATENKO INTERPRETATA DA JESSIE BUCKLEY

A sinistra, l’attrice e cantante Jessie Buckley, che interpreta Lyudmila Ignatenko (a destra).

Lyudmila era la moglie del pompiere Vasily Ignatenko, tra i primi soccorritori accorsi sul luogo del disastro. La donna dovette affrontare due settimane interminabili, guardando suo marito morire giorno dopo giorno. Era incinta, ma ignorò l’ordine dei medici di stargli lontana e il bambino, così, morì subito dopo il parto. Si dice che Lyudmila viva ancora in Ucraina. A darle il volto è l’attrice e cantante irlandese Jessie Buckley.

IL POLITICO SOVIETICO BORIS SHCHERBINA INTERPRETATO DA STELLAN SKARSGARD

A sinistra l’attore svedese Boris Shcherbina e, a destra, l’ex vicepresidente sovietico del Consiglio dei ministri Stellan Skarsgard.

L’attore svedese Stellan Skarsgard interpreta con convinzione il politico Boris Shcherbina, vicepresidente del Consiglio dei ministri dal 1984 al 1989. Skarsgard riesce a dare un tocco personale al personaggio e mostra un lato sconosciuto del politico sovietico.  

IL SUPERVISORE DELLA CENTRALE, ALEKSANDR AKIMOV, INTERPRETATO DA SAM TROUGHTON

A sinistra l’attore britannico Sam Troughton e, a destra, l’ingegnere sovietico Aleksandr Akimov.

L’attore britannico Sam Troughton interpreta il ruolo dell’ingegnere Aleksandr Akimov. Akimov era il supervisore del gruppo di lavoro della centrale nucleare di Chernobyl durante la notte della catastrofe. Insieme al collega Leonid Toptunov, tentò di aprire manualmente le valvole dell’acqua per abbassare la temperatura e spegnere l’incendio. Questo non fu sufficiente e il reattore esplose, esponendo i presenti a livelli altissimi di radioattività. Akimov morì due settimane dopo.

L’EROE DI CHERNOBYL, VASILY IGNATENKO, INTERPRETATO DA ADAM NAGAITIS

A sinistra l’attore britannico Adam Nagaitis, che interpreta il ruolo di Vasily Ignatenko (a destra).

Vasily Ignatenko, marito di Lyudmila, era il pompiere di soli 25 anni che arrivò per primo sul luogo del disastro. Morì, di conseguenza, due settimane dopo l’esplosione. A dare il volto a questo personaggio è l’attore britannico Adam Nagaitis.

IL DIRETTORE DELL’IMPIANTO, VIKTOR BRYUKHANOV, INTERPRETATO DA CON O’NEILL

A sinistra l’attore e cantante britannico Con O’neill e, a destra, Viktor Bryukhanov.

L’attore e cantante britannico Con O’neill è Viktor Bryukhanov, direttore operativo dell’impianto nucleare. Bryukhanov sottovalutò la gravità dell’incidente e, di conseguenza, finì in carcere. Fu condannato a dieci anni di prigione, ma ne scontò solo cinque a causa della sua malattia.   

IL VICE INGEGNERE DI CHERNOBYL, ANATOLY DYATLOV, INTERPRETATO DA PAUL RITTER

A sinistra l’attore britannico Paul Ritter che interpreta il ruolo dell’ingegnere Anatoly Dyatlov (a destra).

Anatoly Dyatlov era il vice ingegnere a capo della centrale V.I Lenin. Nonostante le obiezioni degli altri ingegneri (Akimov e Toptunov), Dyatlov ordinò di incrementare la potenza del reattore (anche se aveva già raggiunto 30MW). Dyatlov fu condannato a dieci anni di prigione, ma ne scontò solo cinque. Morì per insufficienza cardiaca nel 1995. A interpretare questo personaggio è l’attore britannico Paul Ritter, famoso per i suoi ruoli nei film Quantum of Solace e Harry Potter.

L’EX PRESIDENTE DELL’URSS, MIKHAIL GORBACIOV, INTERPRETATO DA DAVID DENCIK

A sinistra l’attore svedese David Dencik e, a destra, l’ultimo presidente dell’Unione Sovietica Mikhail Gorbaciov.

Mikhail Gorbaciov, interpretato dall’attore svedese David Dencik, è stato l’ottavo e ultimo presidente dell’Unione Sovietica. Gorbaciov fu criticato per non aver fatto immediatamente chiarezza sul disastro di Chernobyl. Fu solo diciotto giorni dopo l’esplosione che dichiarò al mondo cosa era accaduto realmente. Nel 1990 gli venne assegnato il Premio Nobel per la pace.

IL COMANDANTE NIKOLAI TARAKANOV INTERPRETATO DA RALPH INESON

A sinistra l’attore britannico Ralph Ineson e, a destra, il comandante Nikolai Tarakanov.

Nikolai Tarakanov era il comandante dei liquidatori mandati a Chernobyl che ispirò e incitò oltre 3mila colleghi che rischiarono la vita nei giorni successivi al disastro. A dargli il volto è l’attore britannico Ralph Ineson.

L’INGEGNERE CAPO NIKOLAI FOMIN, INTERPRETATO DA ADRIAN RAWLINS

A sinistra l’attore britannico Adrian Rawlins e, a destra, l’ingegnere Nikolai Fomin.

L’attore britannico Adrian Rawlins è Nikolai Fomin, l’ingegnere capo dell’impianto nucleare. Prima del processo ebbe una profonda crisi a seguito della quale cercò di togliersi la vita. Nonostante questo, Fomin, insieme a Viktor Bryukhanov e Anatoly Dyatlov, fu condannato a dieci anni di lavori forzati. A causa di problemi di salute e il suo stato psicologico, non scontò interamente la condanna.

L’EX MINISTRO DEL CARBONE, MIKHAIL SHCHADOV, INTERPRETATO DA MICHAEL COLGAN

A sinistra Michael Colgan e, a destra, l’ex ministro del Carbone Mikhail Shchadov.

Michael Colgan interpreta Mikhail Shchadov, il ministro del Carbone, che si occupò del reclutamento di un gruppo di minatori che intervennero dopo l’esplosione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *