Chrysler, risultati 2010 sopra le aspettative

Redazione
31/01/2011

Ricavi per 10,8 miliardi di dollari, utili operativi per 198 milioni e perdite per 199 milioni di dollari. Chrysler ha...

Chrysler, risultati 2010 sopra le aspettative

Ricavi per 10,8 miliardi di dollari, utili operativi per 198 milioni e perdite per 199 milioni di dollari. Chrysler ha chiuso così l’ultimo trimestre del 2010, «superando le aspettative», come ha detto l’amministratore delegato Sergio Marchionne.
Chrysler ha venduto 1 milioni e mezzo di auto l’anno scorso, rafforzandosi sul mercato americano, dove ha portato la propria quota di mercato al 9,2% dall’8,8% del 2009. Ancora meglio in Canada, dove con il 13% ha guadagnato due punti rispetto all’anno precedente.
Con soddisfazione, Marchionne ha commentato: «Abbiamo mantenuto la promessa di lanciare 16 nuovi veicoli negli ultimi 12 mesi. Sono la testimonianza della rinascita di Chrysler. Il nostro lavoro non è finito, abbiamo ancora molto da fare per adempiere agli obiettivi del piano quinquennale». L’amministatore delegato ha inoltre aggiunto che entro pochi giorni sarà riconosciuto un bonus ai lavoratori di Chrysler, per «la performance straordinaria».
Intanto il quotidiano finanziario americano Wall Strett Journal ha dedicato un commento all’impresa dell’uomo del Lingotto. «Il destino di Chrysler dipende da Marchionne e dalla sua attenzione ai dettagli, un approccio che lo ha aiutato a salvare Fiat dall’orlo del collasso alcuni anni fa», hanno scritto Oltreoceano. Tuttavia, ha aggiunto il giornale, si tratta di «un approccio che in alcune occasioni può ritardare le decisioni a
causa del doppio ruolo di Marchionne alla guida di Fiat e Chrysler e il suo dividersi fra Michigan e Italia».