Cina, terremoto di 7.1 nello Xinjiang: almeno 50 feriti

Redazione
23/01/2024

È successo nella contea di Wushi, una zona remota al confine con il Kirghizistan. Al momento non si contano vittime. A dicembre un altro sisma di 6.2 aveva colpito la provincia nord-occidentale di Gansu causando 149 morti.

Cina, terremoto di 7.1 nello Xinjiang: almeno 50 feriti

In Cina un violento terremoto di magnitudo 7.1 ha colpito la contea di Wushi, una zona remota dello Xinjiang al confine con il Kirghizistan. È successo alle 2.09 locali (le 17.09 di lunedì in Italia). I media cinesi riferiscono di un bilancio provvisorio di 50 feriti. Secondo quanto scrive China Earthquake Networks Center, la zona colpita ha una densità della popolazione molto bassa e al momento non si contano vittime.

Sul posto sono stati mobilitati i soccorsi e le squadre di emergenza che contano almeno 800 persone, 182 veicoli e 32 cani da ricerca. La fornitura di energia elettrica è stata parzialmente interrotta e sono in corso verifiche alle infrastrutture, in particolare per controllare l’agibilità di strade e ferrovie. Almeno 47 case risultano distrutte. Solo un mese fa un altro terremoto di magnitudo 6.2 aveva colpito la provincia di Gansu causando 149 vittime, e uno di magnitudo 5.5 colpì il Sud dello Xinjiang.

Cina, terremoto di 7.1 nello Xinjiang: almeno 50 feriti
Una casa collassata a causa del terremoto che ha colpito Gansu a dicembre del 2023 (Getty Images).