Cinto Caomaggiore, padre getta la figlia dal balcone e poi tenta il suicidio

La bambina ha riportato un trauma cranico ed è stata trasportata in codice rosso all'ospedale di Treviso. Illeso invece l'uomo, che aveva avuto in affido la piccola per le vacanze di Natale. La Procura sta indagando sul suo stato psicofisico.

Cinto Caomaggiore, padre getta la figlia dal balcone e poi tenta il suicidio

A Cinto Caomaggiore, in provincia di Venezia, un padre ha gettato la figlia dal balcone e in seguito ha tentato il suicidio lanciandosi anche lui nel vuoto. La piccola, figlia di genitori separati, era stata dato in affido al papà con cui stava trascorrendo il periodo delle feste.

La bambina ha riportato un trauma cranico ed è ricoverata all’ospedale di Treviso 

Secondo quando riferito dal personale del 118 intervenuto sul posto dopo la chiamata dei vicini, la bimba è rimasta cosciente dopo l’impatto con il suolo e ha riportato un trauma cranico che l’ha obbligata al trasferimento all’ospedale di Treviso in codice rosso, mentre il padre è rimasto illeso. Oltre ai medici, nella casa di Cinto Caomaggiore sono intervenuti anche i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno provveduto ad aprire la porta di casa. La convinzione iniziale, infatti, era che nell’abitazione ci fosse anche un’altra persona, ipotesi però prontamente smentita.

Si indaga sullo stato psicofisico del padre della bambina: «Ogni illazione al momento è prematura»

Contro l’uomo non è stato ancora adottato nessun provvedimento in quanto, come riferito dal procuratore facente funzioni di Pordenone, Maria Grazia Zaina, si attende «di capire dall’ospedale le condizioni psicofisiche» dell’autore di questo gesto. , ha aggiunto Zaina: «Sono situazioni delicatissime, che coinvolgono, come vittima, anche una minore in giovanissima età. Fino a che non saranno chiariti i contorni e, soprattutto, la situazione mentale dell’autore dell’azione non sarà definita dagli specialisti cui è stato affidato, questo ufficio non fornirà alcun dettaglio, tanto meno le generalità e ogni altro elemento che possa contribuire a identificare i protagonisti».