Click day colf e badanti del 4 dicembre: come funziona e cosa c’è da sapere

Redazione
10/11/2023

Dalle ore 9 le famiglie potranno richiedere l’assunzione di collaboratori domestici che al momento si trovano all’estero. Sono disponibili solo 9.500 posti, per cui è bene muoversi con largo anticipo per verificare di essere in possesso dei requisiti.

Click day colf e badanti del 4 dicembre: come funziona e cosa c’è da sapere

Cresce l’attesa per il click day del 4 dicembre 2023, quando le famiglie potranno richiedere l’assunzione di colf e badanti che al momento si trovano all’estero. Gli ingressi indicati nel recente decreto Flussi sono molto ristretti, ammontano a 9.500 dei 23 mila all’anno che servirebbero, e includono anche gli operatori socio-sanitari. Motivo per cui il 4 dicembre bisognerà farsi trovare pronti per inoltrare con successo la propria domanda. Ecco tutti gli step da seguire.

I requisiti per accedere al click day

Come spiegato da Assindatcolf, ci sono dei requisiti specifici per poter partecipare al click day. Prima di tutto bisogna rivolgersi a un centro per l’impiego per accertarsi che nel territorio nazionale non ci siano altre persone disposte ad accettare quel lavoro. È importante sapere che tale accertamento può impiegare anche 20 giorni lavorativi, quindi è bene muoversi con anticipo. Inoltre, il contratto che si offre al collaboratore domestico deve essere essere di almeno 20 ore settimanali, con uno stipendio garantito pari almeno al valore dell’Assegno sociale che attualmente è pari a 503,27 euro. Le famiglie devono aver un reddito minimo di 27 mila euro annui lordi, con il limite che scende a 20 mila nel caso dei nuclei con un solo componente. Non è previsto invece alcun limite per coloro che non sono autosufficienti.

Come fare domanda

Verificati i requisiti, bisogna ottenere l’asseverazione, con cui i professionisti abilitati o le associazioni di categoria come Assindatcolf andranno a sottoscrivere la certificazione rilasciata dal centro dell’impiego e dei requisiti sopra citati. Dopodiché, nel portale Servizi del ministero dell’Interno è disponibile la domanda precompilata dove vanno inseriti i dati mancanti. Il modulo è da completare e salvare entro il 26 novembre, e consente di accelerare le procedure per la richiesta in quanto una volta salvata basterà inviarla nel giorno del click day. Per accedere al suddetto portale, disponibile tutti i giorni dalle 08.00 alle 20.00, bisogna essere in possesso di Spid o Cie ID.