Come bloccare un telefono rubato

Ubaldo Cricchi
15/03/2018

Cosa si deve fare per bloccare un telefono rubato ed impedire ai malintenzionati di impossessarsi dei dati personali che vi sono salvati.

Come bloccare un telefono rubato

Ormai lo smartphone è diventato parte integrante della vita di tutti i giorni, uno strumento essenziale del quale sembra essere impossibile fare a meno; all'interno di questi dispositivi ci sono anche tanti dati personali e non sarebbe una bella cosa se qualche malintenzionato ne dovesse entrare in possesso; per questo motivo può essere senza dubbio utile sapere cosa fare per bloccare un telefono rubato.

Il blocco della SIM e del codice IMEI

Gli smartphone di ultima generazione hanno delle funzionalità che permettono di bloccare il dispositivo anche da remoto: bisogna solo sperare che il ladro non sia abbastanza furbo da spegnere il telefono o, quanto meno, disattivare il GPS e la connessione internet. Esistono delle vere e proprie applicazioni antifurto che forniscono un maggior grado di sicurezza, ma ormai il danno è fatto e bisogna cercare di risolvere il problema con gli strumenti che si hanno a disposizione.

Leggi anche "Modulo per blocco IMEI Wind"

Per prima cosa bisogna chiamare il proprio operatore di telefonia per segnalare che lo smrtphone è stato rubato e quindi richiedere il blocco della SIM e del codice IMEI. Queste operazioni consentono di poter richiedere una nuova scheda senza dover cambiare numero e di rendere inutilizzabile il telefono rubato su tutta la rete nazionale. Per il blocco della SIM basta chiamare l'operatore e seguire le istruzioni relative a furto e smarrimento.

Leggi anche "Modulo blocco IMEI Vodafone"

Per l'IMEI le cose sono un po' più difficili: bisogna prima di tutto recuperare il codice (lo si può trovare nella confezione del telefono, altrimenti sarà necessario cercarlo collegandosi alla Google Dashboard per i dispositivi Android o ripescando le informazioni su iTunes per gli iPhone), poi bisogna fare la denuncia di furto del telefono e infine bisognerà inviare al gestore il modulo per il blocco del codice IMEI (a cui si dovrà allegare anche una copia della denuncia).

Leggi anche "Modulo blocco IMEI tre"

Android e iPhone: come bloccare un telefono rubato

Per bloccare un telefono rubato Android bisogna accedere ai servizi di Google e sfruttare la funzione Trova il mio dispositivo; una volta che il sistema avrà localizzato il telefono sarà possibile cliccare su Blocca (o su Cancella se si è convinti che il telefono è ormai irrecuperabile e si vogliono eliminare tutti i dati sensibili che vi sono salvati). Per bloccare un iPhone rubato invece bisogna accedere al sito icloud.com, cliccare su Trova iPhone e infine selezionare la Modalità Smarrito (anche in questo caso sarà possibile cancellare la memoria del telefono con la funziona Inizializza iPhone).