Come entrare nel nucleo tutela patrimonio culturale guardia di finanza

Redazione
12/02/2015

 La Guardia di Finanza, attraverso il Gruppo "Tutela Patrimonio Culturale e Archeologico" del Nucleo Polizia Tributaria di Roma (unica sede), svolge un'attività indispensabile, considerata l'incredibile vastità del nostro patrimonio artistico nazionale: il contrasto del traffico illecit...

Come entrare nel nucleo tutela patrimonio culturale guardia di finanza

 

La Guardia di Finanza, attraverso il Gruppo “Tutela Patrimonio Culturale e Archeologico” del Nucleo Polizia Tributaria di Roma (unica sede), svolge un’attività indispensabile, considerata l’incredibile vastità del nostro patrimonio artistico nazionale: il contrasto del traffico illecito di reperti archeologici e opere d’arte, oltre al compito di sorvegliare il “mercato antiquario”, accertando che la compravendita di “pezzi” si svolga nel rispetto delle regole vigenti.

Si tratta di un lavoro molto ambito, specie dai molti laureati in Beni Culturali o Archeologia che vorrebbero intraprendere questo genere di carriera. Tuttavia l’iter non è immediato: infatti è necessario superare un concorso pubblico per arruolarsi in modo generico nella Guardia di Finanza e, soltanto successivamente, bisogna attende che ci siano delle posizioni libere all’intero del Comando Tutela Patrimonio Culturale, tramite una nuova selezione interna. Infine, superata la selezione, dovrete frequentare un corso di formazione specifico tenuto da funzionari del Ministero Beni Culturali, allo scopo di approfondire la conoscenza dell’arte e soprattutto della legislazione in merito.