Come fare la disdetta Enel

Redazione
13/02/2015

Istruzioni semplici e veloci per sciogliere il contratto di fornituraSe si ha l'esigenza di dovere disdire il contratto di fornitura dell'energia elettrica sottoscritto con Enel, ciò che bisogna fare è molto più semplice di quello che si possa pensare. Infatti basta telefonare al numero...

Come fare la disdetta Enel

Istruzioni semplici e veloci per sciogliere il contratto di fornitura

Se si ha l’esigenza di dovere disdire il contratto di fornitura dell’energia elettrica sottoscritto con Enel, ciò che bisogna fare è molto più semplice di quello che si possa pensare. Infatti basta telefonare al numero verde 800.900.800 (attivo 24 ore su 24) oppure recarsi di persona in uno degli oltre 200 centri PuntoEnel o QuiEnel sparsi sul territorio nazionale.

Prima di fare ciò, però, è necessario avere sottomano alcuni dati importanti, al fine di comunicarli all’operatore in maniera tempestiva e precisa, onde evitare spiacevoli perdite di tempo.

Come prima cosa bisogna sapere qual è il numero cliente che è indicato sulla bolletta. Poi bisogna comunicare l’indirizzo dell’abitazione dove si richiede la disdetta della fornitura, così come il codice fiscale della persona oppure la partita Iva della società alla quale è intestato il contratto. Inoltre è necessario fare una lettura del contatore, in modo da comunicare all’Enel il profilo di consumo delle proprie utenze. Infine è necessario comunicare l’indirizzo dove inviare la bolletta di chiusura del conto e anche il giorno nel quale presumibilmente deve essere disattivata la fornitura.

Una volta comunicati tutti questi dati all’operatore, la disdetta è immediata.

Se invece si preferisce il metodo di disdetta tradizionale, non bisogna far altro che scaricare dal web il modulo precompilato e inviarlo tramite raccomandata con ricevuta di ritorno a Enel Servizio Elettrico, Casella Postale 1100 – 85100 Potenza (PZ) oppure tramite fax al numero 800.900.150.