Come sostituire il brandy in cucina

Redazione
18/02/2015

Cosa usare al posto del brandy per non perdere il gusto dei piattiIl brandy è un prodotto alcolico molto usato nella cucina francese sia nei dolci che nelle salse o consommè, fino al classico flambèe. E' ottenuto dalla distillazione del vino e viene lasciato invecchiare per almeno un an...

Come sostituire il brandy in cucina

Cosa usare al posto del brandy per non perdere il gusto dei piatti

Il brandy è un prodotto alcolico molto usato nella cucina francese sia nei dolci che nelle salse o consommè, fino al classico flambèe. E’ ottenuto dalla distillazione del vino e viene lasciato invecchiare per almeno un anno.

Ecco con cosa si può sostiture senza perdere il sapore dei piatti.

Marsala

Il vino Marsala è un ottimo sostituto del brandy. Vino dal carattere liquoroso è prodotto principalmente in Sicilia. Da usare su piatti che prevedono un gusto deciso e intenso.

Vino bianco

Decisamente meno corposo del brandy può sostituirlo sia flambato che non. Perfetto per piatti leggeri come quelli a base di pesce.

Rhum

Per i dolci il brandy può essere sostituito dal rhum, con il suo profumo intenso e il gusto deciso è ottimo sia per immergere i dolci (ad esempio i babà) che in aggiunta a creme e impasti.

Sidro

Dal sapore dolciastro/amarognolo si ottiene dalla fermentazione del succo di mela. Esiste nella variante dolce per la pasticceria, e in quella secca per carne e pesce.

Se invece si vuole proprio togliere la nota alcolica dal piatto si può sostituire il brandy con lo sciroppo che si trova nei barattoli di albicocche sciroppate. Darà un gusto decisamente più dolce ma di certo più appetibile per i bambini.