Come utilizzare il miele scaduto

Marzia Colla
20/03/2018

Se il miele è scaduto da pochi mesi si può ancora usare in tanti modi, vediamone alcuni

Come utilizzare il miele scaduto

Si può consumare il miele scaduto?

I vasetti di miele che si comperano nei negozi non hanno le caratteristiche che possiedono quelli artigianali e provenienti dai produttori fai da te. Questi ultimi propongono un prodotto più sano e naturale dove la scadenza non esiste.

Ma se proprio dobbiamo seguire le date di scadenza che sono scritte per legge sull'etichetta del miele è risaputo che per qualche mese oltre la scadenza il prodotto è ancora buono da mangiare e di solito non appare alterato.

Se invece si indurisce, basta scaldarlo a fuoco basso. Inoltre, se è sempre stato conservato nel migliore dei modi e quindi è chiuso correttamente e non sottoposto a sbalzi di temperatura si può ancora consumare tranquillamente.

La data di scadenza infatti serve per indicare fino a quando sono garantiti i principi nutrizionali, ma eventuali modifiche non diventano un pericolo.

Tuttavia, ci sono dei casi in cui il miele invecchia alla svelta, quando per esempio è sottoposto a fonti di calore o se resta per lungo tempo sotto la luce diretta, e allora il miele saprà di cotto, come se fosse pastorizzato, anche se resta ugualmente commestibile perdendo però le sue qualità.

Se il miele ha superato la data di scadenza lo si può ugualmente utilizzare in questi modi

  • Per lo scrub aggiungendo zucchero di canna, olio vegetale e oli essenziali
  • oppure per una bella maschera di bellezza accompagnata da lievi massaggi
  • o come prodotto di depilazione unendo limone e zucchero e spalmando il tutto sulla pelle, poi togliere con le strisce tipo ceretta.