Come visitare l'Etna

Come visitare l’Etna

28 Agosto 2015 08.09
Like me!

In Sicilia, sulla costa ionica, è
possibile trascorrere le vacanze tra mari e
monti
. Questo perché ci sono le spiagge e le località
di mare più belle, da Taormina a
Giardini Naxos e passando per Aci Trezza ed Aci Castello, ma
c’è anche l’opportunità di effettuare escursioni in
direzione dell‘Etna, il complesso vulcanico
attivo, con attività eruttiva di tipo stromboliano, che è una
meta ambita per tanti turisti. Ma come visitare
l’Etna
? Ebbene, per chi
intende visitare l’Etna per la
prima volta la raccomandazione è quella di evitare di
avventurarsi in escursioni solitarie o
comunque improvvisate. E’ bene infatti affidarsi ai tanti
tour operator siciliani che propongono ‘pacchetti’ per
visitare il vulcano anche in sola
mezza giornata potendo accedere ai luoghi più suggestivi ed
alle tante meraviglie che l’Etna
offre.

La raccomandazione vale ancor di più quando
l’intenzione del turista è quella
di avvicinarsi quanto più possibile ai crateri. Con
l’escursione guidata, infatti, non si corrono pericoli in
quanto la guida condurrà i turisti in
quelle grotte ed in quei crateri sommitali
autorizzati
. E’ possibile scegliere, per chi ha
fiato, la visita al vulcano Etna in
modalità escursione trekking oppure a
bordo di una jeep senza ovviamente
dimenticare la macchina fotografica. Chi magari è
in vacanza in Sicilia per la prima
volta, e vuole visitare l’Etna, non può inoltre perdersi lo
spettacolo delle Gole dell’Alcantara, magari
anche in questo caso con un’escursione guidata. Le Gole,
situate nella Valle dell’Alcantara, sono frutto proprio
dell’attività eruttiva del vulcano
Etna
 con il fiume Alcantara che, nella Valle, non a
caso scorre tra la pietra lavica formatasi da vecchi laghi
di magma basaltico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *