Verdini jr ai domiciliari: è accusato di corruzione in un’indagine sulle commesse Anas

Redazione
28/12/2023

Nell'inchiesta della procura di Roma ipotizzati anche i reati di turbativa d'asta e traffico di influenze illecite. Oltre al figlio dell'ex parlamentare Denis ci sono altre sei persone indagate. Estranei agli accertamenti investigativi gli attuali manager dell’azienda pubblica, controllata dal 2017 da Ferrovie dello Stato.

Verdini jr ai domiciliari: è accusato di corruzione in un’indagine sulle commesse Anas

Tommaso Verdini, figlio dell’ex parlamentare berlusconiano Denis, è agli arresti domiciliari: l’ipotesi della procura di Roma è di corruzione e turbata libertà degli incanti, nell’ambito di un inchiesta su commesse di Anas dal valore di tre miliardi di euro. Oltre a Verdini è stata disposta la stessa misura cautelare nei confronti di altre quattro persone oltre a due misure interdittive.

Commesse Anas: arresti domiciliari per Tommaso Verdini, figlio dell'ex parlamentare Denis. Ipotizzato il reato di corruzione.
Tommaso Verdini.

Verdini, a capo della società di lobbying Inver, era stato oggetto di perquisizioni a luglio

Il figlio dell’ex parlamentare di Forza Italia, a capo della società di lobbying Inver, a luglio era stato oggetto di perquisizioni da parte delle Fiamme Gialle insieme con l’ex amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, e ad altri cinque dirigenti dell’azienda pubblica che si occupa di infrastrutture stradali e gestisce la rete di strade statali e autostrade di interesse nazionale, tutti indagati a vario titolo per traffico di influenze e corruzione. Anas è dal 2017 sotto il controllo di Ferrovie dello Stato, i cui manager sono del tutto estranei agli accertamenti investigativi.

Commesse Anas: arresti domiciliari per Tommaso Verdini, figlio dell'ex parlamentare Denis. Ipotizzato il reato di corruzione.
Guardia di Finanza (Imagoeconomica).