Il Como cambia proprietà e passa agli inglesi

Il Como cambia proprietà e passa agli inglesi

04 Aprile 2019 14.02
Like me!

Un altro club italiano è passato in mani straniere. Il Como, che milita attualmente in Serie D, è stato acquisto dalla società inglese Sent entertainment ltd, società di media e intrattenimento con sede nel Regno Unito. Gli atti sono stati firmati a Milano dai legali, dopo che gli attuali soci del Como avevano dato il via libera: l'imprenditore italo-americano Massimo Nicastro e il gruppo sardo che fa capo a Roberto Felleca.

GLI OBIETTIVI DELLA NUOVA PROPRIETÀ

«Con questa operazione», si legge in un comunicato, Sent entertainment ltd vuole riportare stabilità economica e nuove risorse nel club, superando i diversi momenti di difficoltà che avevano colpito la società dal 2004». «Lavorando a stretto contatto con il Comune di Como, i partner locali e altri stakeholder chiave, sarà avviato un percorso strategico finalizzato a sviluppare una solida struttura aziendale e garantire al Como 1907 una sostenibilità finanziaria e investimenti mirati: nuove infrastrutture sportive, attenzione al settore giovanile, lo stadio e, naturalmente, la prima squadra. Sono questi gli obiettivi della nuova proprietà».

L'AMMINISTRATORE UNICO È UN EX INTER

Al momento l'amministratore unico è Michael Gandler, ex consigliere di amministrazione dell'Inter, sia di Thohir che di Suning. «Vogliamo portare entusiasmo ed esperienza», ha detto Gandler. «Il nostro obiettivo è creare qualcosa di cui tutti gli appassionati dei nostri colori possano andare fieri e in cui riconoscersi, anche a livello internazionale. La città di Como è famosa nel mondo ed è di una bellezza impareggiabile. Il nostro obiettivo è associare il Como alla città e fare in modo che anche il club di calcio sia riconosciuto e rispettato». Nulla ancora è stato deciso sul destino di Roberto Pruzzo, ex bomber della Roma e attuale ds del club lariano: resterà anche con la nuova proprietà?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *