Condè Nast, giro di poltrone sui mensili

16 Aprile 2013 07.00
Like me!

Doveva essere doppia la direzione per Cristina Lucchini, al rientro in Condè Nast dopo un paio di anni in Rcs Media group come direttore di Amica, e invece è singola. Lucchini è il nuovo direttore di Glamour, il mensile che per oltre 10 anni è stato guidato da Paola Centomo, che lascia Condè Nast senza, per il momento, una nuova destinazione, anche se il gossip parla di un possibile avvicinamento da parte di Hearst Italia.
STAFFETTA TRA UOMINI A GQ. La poltrona di direttore di Gq, il mensile maschile della casa editrice americana, lasciata scoperta da Gabriele Romagnoli non è destinata dunque a Lucchini. L’incarico, secondo quanto risulta a Lettera43.it, sta per essere affidato a Carlo Antonelli, che è già in forza a Condè Nast come direttore di Wired, il mensile delle nuove tecnologie e di internet.
A WIRED ARRIVA RUSSO DALL’ESPRESSO. Per la direzione di Wired, invece, la scelta è ricaduta su un esterno al gruppo Condè Nast. Si tratta di Massimo Russo, già direttore contenuti della divisione digitale del Gruppo Editoriale L’Espresso, che dovrebbe imprimere al mensile una spinta ancora più tecnologica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *