La diretta della conferenza stampa di Sanremo 2019

La diretta della conferenza stampa di Sanremo 2019

09 Gennaio 2019 11.41
Like me!

Virginia Raffaele e Claudio Bisio formeranno con Claudio Baglioni il terzetto dei conduttori del prossimo Festival di Sanremo in programma dal 5 al 9 febbraio al teatro Ariston. L'ufficialità della notizia, uscita da giorni, è stata data durante la conferenza stampa di presentazione della 69esima edizione nella Città dei fiori. «Sarà un Festival tutto italiano», ha detto Baglioni rispondendo alle domande dei cronisti. «Sanremo manterrà la sua vena autarchica, non avrà ospiti internazionali. È un evento internazionale per se stesso e non ha bisogno di figurine», ha chiarito il direttore artistico della manifestazione canora rispondendo ai cronisti. «Vogliamo ospiti che portino qualcosa e non solo ospiti che raccolgano visibilità».

LA POLEMICA BAGLIONI-SALVINI SUI MIGRANTI

Poi però Baglioni ha bacchettato le politiche anti-migranti di Salvini. «Se non fosse drammatica la situazione di oggi, ci sarebbe da ridere. Ci sono milioni di persone in movimento, non si può pensare di risolvere il problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo un po' alla farsa». «Canta che ti passa» e «lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo», ha replicato Salvini.

BOCELLI, ELISA E GIORGIA OSPITI SUL PALCO DELL'ARISTON

A calcare il palco dell'Ariston saranno Andrea Bocelli, in compagnia del figlio, Giorgia ed Elisa. «Con altri stiamo valutando la performance», ha spiegato Baglioni, «comunque ci saranno almeno due ospiti cantanti a serata». «Dopo Sanremo Giovani, ci saranno anche Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. Ho proposto di fare con loro Pippo, Pluto e Paperino, ma non so se andrà in porto. Comici? Avendone già due non vorrei che Bisio e Raffaele si arrabbiassero».

LA NEO DIRETTRICE DI RAIUNO DE SANTIS RICORDA CORINALDO

«Il Festival è sempre stato e resta l'asset principale della Rai», ha detto Teresa De Santis, alla prima uscita pubblica dopo la nomina a direttore di RaiUno. Il neo direttore è tornata sul dramma di Corinaldo «una tragedia legata alla musica» ricordando l'impegno della Rai anche durante la manifestazione di assolvere al suo dovere di cronaca.

BAGLIONI: «LA STELLA POLARE È LA CANZONE»

«La stella polare è la canzone, in quanto espressione diretta del Festival e del concorso», ha ripreso Baglioni. «Le canzoni sono musica da fanteria, un’arte povera, ma riescono laddove tante altre cose non ce la fanno: creano una memoria, sono come dei profumi e noi cerchiamo di salvaguardarle. Abbiamo cercato di confermare alcune piccole conquiste, che si sono rivelate buone: ad esempio il fatto di non eliminare nessuno. Il Festival, per me, non è una trasmissione televisiva. È un evento trasmesso, dunque deve avere un carattere di eccezionalità e soddisfare la voglia del pubblico di ascoltare cose nuove».

BISIO: «CON VIRGINIA AVREI DOVUTO FARE ZELIG»

Subito sketch e affinità tra Bisio e la Raffaele: «Le diversità tra me e Virginia sono palesi ("Quasi tutte a vantaggio di Virginia", ha scherzato Baglioni). Tra me e lei c’è stato un precedente», ha detto Bisio, « avremmo dovuto fare Zelig insieme, ma poi non è stato così. Così una sera l’ho voluta incontrare: lei era afona, mi disse che aveva urlato tanto contro un uomo. Quella volta ci siamo divertiti tanto, pensavo fosse arrabbiata con me».

RAFFAELE: «COLOREREMO LA MUSICA CON L'IRONIA»

«A parte gli scherzi stimo molto Claudio Bisio, per me è un mostro (anche) sul palco», ha replicato Virginia Raffaele. «Ringrazio molto anche Baglioni, che mi ha voluta nonostante l’anno scorso sia stata un po’ scostumata dandogli dell’anziano. Lo ammetto: non lo era, l’anno scorso. Cercheremo di colorare la musica italiana, con la nostra ironia, tenendo presente che il Festival rimane una gara».

SANREMO BY NIGHT E TUTTI I "CAMPIONI" SUBITO SUL PALCO

«Per la prima volta ci sarà un Sanremo By Night con una finestra dal Forte Santa Tecla per mostrare al pubblico cosa succede lì», ha spiegato il capostruttura della manifestazione Claudio Fasulo. «Qualche informazione anche sulla struttura delle serate: il 5 si esibiranno tutti e 24 i campioni. Il 6 si esibiranno di nuovo i primi 12, il giorno dopo gli altri 12. Tutti saranno valutati da televoto, demoscopica e giuria della sala stampa. Nella serata del venerdì i 24 campioni si ripresenteranno con degli ospiti e con versioni differenti dall’originale dei loro brani. Sabato, poi, si arriverà a un rush finale con i tre finalisti, prima di annunciare il campione della 69esima edizione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *