Confindustria: «Solo briciole per la crescita»

Redazione
25/08/2012

Alessandro Laterza, vicepresidente di Confindustria con delega al Mezzogiorno, chiede al governo Monti, più misure per la crescita, che potenzino...

Confindustria: «Solo briciole per la crescita»

Alessandro Laterza, vicepresidente di Confindustria con delega al
Mezzogiorno, chiede al governo Monti, più misure per la
crescita, che potenzino i piano del ministro per la Coesione
territoriale Fabrizio Barca. «Gli incentivi alle imprese?
Rischiamo di perderci dietro un falso problema. Gli stimoli allo
sviluppo, già legati all’Europa e cofinanziati dalle
Regioni, non sono in discussione. Per il resto di incentivi alle
imprese c’é poco o niente. Ci crede giusto il professor
Francesco Giavazzi, altro che 10 miliardi da risparmiare per le
casse dello Stato. A noi arrivano solo le briciole».
In un’intervista al Mattino, il numero due degli
industriali, ha chiesto un’accelerata: «Ha ragione il
ministro Barca, ci vogliono le gru nei cantieri. Anche le imprese
sono convinte che bisogna rimboccarsi le maniche e agire: le
condizioni ci sono», ha proseguito Laterza.
«PIÙ INCENTIVI ALLE REGIONI». «Messe in
sicurezza le risorse disponibili, che rischiavano di andare
perse, bisogna adesso pretendere un’accelerazione della
capacità di spesa delle Regioni, dalle infrastrutture a
interventi di contesto, a cominciare dalla scuola».
Senza incentivi «si fanno le cose che sono state programmate dal
ministro Barca e dai suoi colleghi con il coinvolgimento delle
imprese», ad esempio «l’alta velocità ferroviaria
Napoli-Bari-Taranto. La formula é vincente perché finalmente
obbliga tutte le parti contraenti a rispettare i loro impegni:
chi si sottrae, pubblico o privato che sia, paga sanzioni
forti».