Il Conservatorio di Napoli dedica l’aula a Giovanbattista Cutolo

Redazione
26/10/2023

Il giovane musicista è stato ucciso ad agosto per una discussione legata a un parcheggio nel capoluogo campano.

Il Conservatorio di Napoli dedica l’aula a Giovanbattista Cutolo

Un luogo della memoria dove coltivare la bellezza dell’arte come antidoto alla violenza: il Conservatorio San Pietro a Majella dedicherà una delle sue storiche aule a Giovanbattista Cutolo, il giovane musicista ucciso a Napoli da un minorenne il 31 agosto 2023 che da novembre sarebbe tornato a frequentare, in qualità di laureando, il corso di corno tenuto dal maestro Angelo Agostini.

«Sarà uno spazio vivo e vissuto»

Situata al secondo piano dell’istituto nelle adiacenze della prestigiosa Biblioteca del Conservatorio, l’aula ospiterà attività didattiche ordinarie e attività formative di tipo specialistico. «A due mesi dalla sua efferata uccisione, ricorderemo un nostro allievo modello sottolineando quanto il San Pietro a Majella sia una comunità oltre che un’istituzione accademica d’eccellenza», ha dichiarato il presidente del Conservatorio Luigi Carbone, che ha aggiunto: «L’aula dedicata a Giovanbattista Cutolo sarà uno spazio vivo e vissuto, uno spazio dove riaffermeremo la nostra vocazione di presidio della convivenza civile nel segno della musica». Al termine della cerimonia in programma martedì 31 ottobre alle 17.30, l’Orchestra giovanile del Conservatorio San Pietro a Majella, con la partecipazione dell’organista Pietro Russo e la direzione di Leonardo Quadrini, salirà sul palco della Sala Scarlatti ricordando Giovanbattista Cutolo con il concerto L’organo e l’orchestra, con musiche di Marco Enrico Bossi.