Controlli a confini, coda di camion a Fernetti

Redazione
23/10/2023

Al terzo giorno di sospensione di Schengen (e primo feriale) sono considerevolmente aumentati i mezzi in entrata nel nostro Paese, con conseguenti disagi per gli autotrasportatori in circolazione.

Controlli a confini, coda di camion a Fernetti

Non sono i frontalieri ma i camion il problema al valico di Fernetti nella mattinata del 23 ottobre. Una lunga coda si è formata per consentire i controlli alla frontiera, in ingresso in Italia. I veicoli vengono incanalati nel restringimento della carreggiata nell’ampio piazzale di Fernetti dove c’è il presidio delle forze di polizia. Qui solitamente le auto, soprattutto quelle con una sola persona a bordo, vengono lasciate passare, mentre i controlli sono concentrati su automezzi pesanti, autobus, furgoni.

Sale il numero di camion al terzo giorno di sospensione di Schengen

Si tratta del terzo giorno da quando è stato sospeso il Trattato di Schengen, ma è il primo feriale e il numero di camion in circolazione è decisamente più alto rispetto a domenica e a sabato. Più scorrevole è la circolazione all’altro importante valico, Rabuiese. Dopo qualche disagio verificatosi nell’ora di punta, intorno alle 7, progressivamente la situazione è andata migliorando e si registra soltanto qualche rallentamento. Analoga la situazione per il valico di Pesek a Basovizza, solitamente utilizzato dai transfrontalieri che provengono dalla Croazia.