Coppa d’Africa, le accuse sui controlli fuori dagli stadi: «Sono molestie»

Redazione
24/01/2024

Il caso è nato dopo il video pubblicato da un ex giornalista della Bbc sui social in cui vengono mostrate alcune tifose alle prese con le perquisizioni di una poliziotta. Su X c'è chi attacca e chi ha sminuito la vicenda parlando di «cultura diversa» o sottolineando che le protagoniste della clip «ridono».

Coppa d’Africa, le accuse sui controlli fuori dagli stadi: «Sono molestie»

Perquisizioni o molestie? L’ex giornalista della Bbc Osasu Obayiuwana ha lanciato l’allarme su X per quanto accadrebbe prima di ogni gara della Coppa d’Africa. Il cronista ha pubblicato un video dalla tv della Costa d’Avorio che trasmette le partite, mostrando come vengono perquisite le donne all’ingresso negli stadi. Nella clip, diventata virale, viene mostrato il momento in cui due tifose vengono fermate e palpeggiate, alla presunta ricerca di materiale proibito. L’atteggiamento degli agenti è ritenuto «invasivo». Ma alcuni hanno avanzato dei dubbi perché a perquisire, almeno nel video, è stata un’agente donna. Un fattore che comunque non snatura il gesto.

Obayiuwana: «Come possono pensare che sia tutto ok?»

Il giornalista su X ha scritto: «Come possono le autorità ivoriane pensare che vada bene?». Il riferimento è all’atteggiamento della poliziotta ritratta nel video, che perquisisce in maniera molto invasiva due tifose all’ingresso allo stadio. Sotto al post di Osasu Obayiuwana si è aperto un lungo dibattito, perché tanti giustificano il gesto, ritenuto meno grave perché compiuto da una donna. E per altri a influire è anche la «cultura diversa», tanto che le donne «ridono». Una tesi non condivisa dal giornalista e da molti altri utenti. Obayiuwana ha risposto: «Non mi risulta che gli uomini siano perquisiti toccandoli all’inguine». 

Nessuna risposta ufficiale dagli organizzatori

Non è arrivata nessuna risposta da parte degli organizzatori né del governo ivoriano. E intanto la Coppa d’Africa sta vivendo un’edizione non particolarmente fortunata. Basti pensare al caso del segnale tv sparito in più occasioni nelle prime partite trasmesse o alla serie di incidenti stradali che ha portato alla morte di sei tifosi del Guinea. Il dramma è accaduto durante i festeggiamenti per la vittoria della nazionale sui rivali del Gambia.

Coppa d'Africa, perquisizioni o molestie I dubbi sui controlli alle donne prima dell'ingresso negli stadi
Alcuni tifosi della Guinea (Getty Images).