Corea del Nord, Putin: «Siamo sull’orlo di un conflitto di vasta scala»

Redazione
01/09/2017

«Per la Russia l'idea che i programmi missilistici-nucleari nordcoreani possano essere bloccati dalla sola pressione su Pyongyang è un errore...

Corea del Nord, Putin: «Siamo sull’orlo di un conflitto di vasta scala»

«Per la Russia l'idea che i programmi missilistici-nucleari nordcoreani possano essere bloccati dalla sola pressione su Pyongyang è un errore e non ha futuro: i problemi della regione devono essere affrontati attraverso un dialogo che coinvolga tutte le parti senza precondizioni». Così Vladimir Putin in un articolo che sarà pubblicato nei principali media nei paesi membri BRICS in occasione del vertice in Cina. Putin avverte che la situazione in Nord Corea si «è aggravata» ed è sull'orlo di «un conflitto di vasta scala».

INUTILE LA RETORICA MILITARISTA. «Le provocazioni, la pressione e la retorica militarista e insultante sono un vicolo cieco», ha aggiunto il capo del Cremlino ricordando che «la Russia e la Cina hanno creato una tabella di marcia per un accordo sulla penisola coreana che è stato progettato per promuovere la progressiva riduzione delle tensioni e la creazione di un meccanismo per una pace e una sicurezza duratura».

LAVROV: «USA FACCIA PRIMO PASSO». Per il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov tutto è nelle mani degli Stati Uniti che dovrebbero compiere il primo passo verso una soluzione pacifica della situazione della penisola coreana. «Se è in arrivo una guerra, e gli americani hanno riconosciuto che stanno considerando attivamente l'opzione militare, il primo passo, se vogliamo prevenire questa guerra, dovrebbe essere compiuto da chi è più intelligente e più forte» ha detto il ministro all'agenzia Tass.