La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico capace di raggiungere gli Usa

Redazione
18/12/2023

Pyongyang mostra i muscoli, rispondendo agli Stati Uniti sulla deterrenza nucleare. Washington, Seul e Tokyo hanno condannato la provocazione dello Stato eremita. Pechino: «Fermo sostegno e fiducia reciproca».

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico capace di raggiungere gli Usa

All’indomani del secondo incontro del gruppo consultivo nucleare Usa-Sud Corea, la Corea del Nord ha condotto il suo primo test balistico intercontinentale in cinque mesi, lanciando un missile a lungo raggio in grado di raggiungere gli Stati Uniti. Lanciato alle 8:24 (00:24 in Italia), ha volato per 73 minuti coprendo una distanza di circa mille chilometri fino a un’altezza di 6 mila chilometri, prima di schiantarsi nel Mar del Giappone. Il lancio del vettore balistico nordcoreano è stato il secondo completato in meno di 12 ore: nella tarda serata di domenica, Pyongyang aveva testato un missile balistico a corto raggio, che aveva percorso 570 chilometri, prima di finire nelle acque tra la penisola coreana e l’arcipelago giapponese.

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico intercontinentale capace di raggiungere gli Stati Uniti.
Kim Jong-un, leader supremo della Corea del Nord (Getty Images).

Washington: «Violate molteplici risoluzioni delle Nazioni Unite»

La Corea del Sud «condanna con fermezza» lo Stato eremita «per aver rappresentato una seria minaccia alla pace e alla sicurezza della penisola coreana e della comunità internazionale lanciando un missile balistico intercontinentale a combustibile solido», ha affermato in una dichiarazione l’Ufficio della presidenza di Seul, alla fine della riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza nazionale. Il missile sarebbe stato lanciato appositamente con un angolo elevato, per evitare i Paesi vicini, ma è bastato ovviamente per allarmare Seul, Washington e Tokyo. Per gli Stati Uniti, quanto avvenuto «rappresenta una violazione di molteplici risoluzioni Onu». In base alla traiettoria e al peso della testata, un vettore come quello appena testato potrebbe avere un’autonomia di oltre 15 mila: in pratica, l’intero territorio statunitense si troverebbe all’interno del suo raggio d’azione. Il governo del Giappone ha definito i due lanci «una chiara violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e una minaccia alla pace e alla stabilità della regione».

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico intercontinentale capace di raggiungere gli Stati Uniti.
Il lancio di un missile della Nord Corea sulla tv sudcoreana (Getty Images).

Pechino e Pyongyang: «Fermo sostegno e fiducia reciproca»

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi e il viceministro degli Esteri nordcoreano Pak Myong-ho, che si sono incontrati a Pechino, hanno espresso «fermo sostegno e fiducia reciproca». Nel 2024 Pechino e Pyongyang celebrano 75 anni dell’avvio delle relazioni diplomatiche bilaterali tra i due Paesi. «Di fronte alla turbolenta situazione internazionale, Cina e Corea del Nord si sono sempre sostenute e fidate l’una dell’altra, dimostrando il significato strategico della cooperazione amichevole bilaterale», ha sottolineato Wang.